Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 14:29

Brindisi diffida due Ministeri

L'amministrazione comunale diffida e mette in mora i dicasteri delle Attività Produttive e dell'Ambiente per la costruzione dell'impianto di rigassificazione
BRINDISI - L'amministrazione comunale di Brindisi, guidata dal sindaco Domenico Mennitti, ha notificato stamane un atto stragiudiziale di diffida e messa in mora nei confronti del Ministero delle Attività Produttive e del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio a proposito della costruzione nella città pugliese di un impianto di rigassificazione da parte della British Gas.
Con questa iniziativa, il primo cittadino, attraverso gli avvocati Francesco Paparella e Francesco Trane, chiede ai due Ministeri di «voler immediatamente convocare, anche in ossequio ai reiterati pronunciamenti dei giudici amministrativi, una apposita conferenza dei servizi in maniera tale che tutte le amministrazioni interessate possano riconsiderare, alla luce di quanto intervenuto nel frattempo, la interazione di tutti gli interessi coinvolti». Con lo stesso atto, sono stati messi in mora gli stessi Ministeri a «voler provvedere entro e non oltre trenta giorni» a convocare la conferenza dei servizi. In caso contrario, il Comune di Brindisi proporrà ricorso per illegittimo silenzio-rifiuto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione