Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:44

9 milioni di euro per le periferie di Bari

Lo ha annunciato l'assessore comunale al Patrimonio e all'edilizia pubblica, Giovanni Giannini, delineando un bilancio dopo un anno di attività
BARI - L'amministrazione comunale di Bari intende puntare sul recupero delle periferie, ed in particolare di Enziteto dove mesi addietro morì di stenti la piccola Eleonora, e sta investendo ben 9 milioni di euro per il recupero non solo urbanistico del quartiere. Lo ha annunciato l'assessore comunale al Patrimonio e all'edilizia pubblica, Giovanni Giannini, delineando un bilancio dopo un anno di attività. «Si tratta di un intervento complessivo - ha spiegato - che non si limita a recuperare l'edilizia ma che interviene massicciamente su una parte della città che rappresenta le periferie urbane e questo è il modo giusto - ha detto - per rivitalizzare anche il tessuto sociale delle periferie di una città».
Si tratta di interventi, con i 9 milioni (cinque già finanziati e 4 in arrivo da delibera regionale Cipe) in parte già in corso d'opera, come asili nido, risanamento di immobili e verde pubblico, campi sportivi, palestre, costruzione di nuovi immobili (per circa 1000 abitanti) ma soprattutto, si tratta dell'insediamento di un medico di base, di un pediatra, di un commissariato di polizia, di corsi pomeridiani per bambini e per licenza media per adulti, di locali concessi per aprire una pizzeria, una gelateria e di trattative avviate con imprenditori - hanno spiegato Giannini, il sindaco Michele Emiliano - per aprire un supermercato in una zona periferica e abbandonata. Tutto per rivitalizzare il quartiere ripristinando anche il commercio e l'assistenza. «La pressione dell'amministrazione su Enziteto, come su Catino - ha detto il sindaco - sta producendo il coinvolgimento della città. Con l'aiuto dei bambini sono stati assegnati i nomi alle strade, mentre con l'aiuto del Prefetto e dell'Assindustria stiamo trovando alcuni posti di lavoro». E, laddove è necessario, l'assessorato ai servizi sociali fornisce pacchi viveri, come Banco alimentare di Bari solidale.
«Dopo Enziteto - ha concluso il sindaco che ha elogiato il lavoro dell'assessore e della ripartizione - toccherà al quartiere San Paolo, che è il cuore di Bari nella maniera più profonda e commovente. Era un quartiere di speranza e dovrà tornare ad esserlo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione