Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:13

Foggia - "Sugar": dopo la sentenza in Cassazione, 13 arresti per droga

FOGGIA - Tredici persone sono state arrestate dai carabinieri del Reparto Operativo del comando provinciale di Foggia e della compagnia di San Severo in seguito alla sentenza della Corte di Cassazione che, pochi giorni fa, rigettando molti dei ricorsi, ha giudicato definitive le condanne per gli imputati coinvolti nell'operazione denominata «Sugar». Tra le 31 persone colpite dal provvedimento emesso dalla Procura Generale di Bari, figurano nomi di spicco della malavita del centro dell'Alto Tavoliere, come Donato D'Aloia che deve scontare una condanna a 8 anni e tre mesi di reclusione; Michele Mennelli che deve scontare 3 anni e sette mesi e Matteo Notarangelo per cui è diventata definitiva la condanna a 4 anni e 10 mesi di reclusione. I 13 -condannati per associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti- erano stati arrestati nel blitz che il 5 novembre del 2001 portò all'emissione di 56 provvedimenti di custodia cautelare.
Secondo le indagini dei militari, gli indagati faceva parte di una cosca dedita in particolare al traffico di droga e estorsioni. Al vertice c'era Severino Palumbo, nome di spicco della malavita sanseverese e già condannato nel maxi processo denominato Panunzio alla mafia foggiana. Tre le persone sfuggite alla cattura.
All'operazione hanno partecipato oltre 50 carabinieri del Reparto Operativo di Foggia e della compagnia di San Severo, coadiuvati da alcune unità cinofile e da un elicottero del 6° Elinucleo di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione