Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 06:48

Inseguimento a Bari muore un poliziotto

Antonio Dinielli, di 26 anni, di Acquaviva delle Fonti, è la vittima di un violentissimo scontro fra Carbonara e Loseto. La "Volante" che guidava si è spezzata in due tronconi. È in gravi condizioni il suo collega di pattuglia, Salvatore Mazzotta, di 34 anni, di Bari. Stamattina alle 5 avevano individuato per strada una automobile Fiat Coupè che risultava essere stata rubata ad agosto a Gioia del Colle: fatale la scelta di bloccare il conducente
Bari (Carbonara) - Incidente stradale mortale in Via Liuzzi mentre la Polizia effettuava un inseguimento BARI - Un agente di Polizia è morto e un altro è rimasto gravemente ferito in seguito ad un incidente stradale avvenuto questa mattina a Bari durante un inseguimento. La vittima è l'agente scelto Antonio Dinielli, di 26 anni, di Acquaviva delle Fonti (Bari), che era alla guida della volante della Polizia. Il ferito è il capopattuglia Salvatore Mazzotta, di 34 anni, di Bari, che è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico di Bari dove i medici gli hanno diagnosticato traumi plurimi al torace, all'addome, al cranio e varie fratture agli arti.
Verso le 5 di stamane, la pattuglia aveva notato per strada una automobile Fiat Coupè che risultava essere stata rubata ad agosto a Gioia del Colle. Gli agenti hanno avviato un inseguimento, cominciato nel quartiere periferico di Carbonara in direzione di Loseto, che si è concluso con un violentissimo scontro la cui dinamica non è ancora stata chiarita.
La vettura della Polizia si è praticamente spezzata in due: il conducente è morto in pochi minuti, mentre Mazzotta è stato soccorso e accompagnato in ospedale. L'auto dei fuggitivi è stata abbandonata un centinaio di metri dopo il luogo dell'incidente.
L'agente scelto Dinielli era entrato in Polizia nel 2002 mentre Mazzotta è in servizio a Bari, nella Sezione volanti, dal '97.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione