Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 11:23

Guerra tra clan a Foggia: due arresti

«Si tratta di arresti bis - ha dichiarato il dirigente della squadra mobile di Foggia - per l'omicidio di Francesco De Luca e del tentativo di omicidio di Luigi Perdonò»
FOGGIA - Con l'accusa dell'omicidio di mafia di Francesco De Luca e del tentativo di omicidio di Luigi Perdonò, avvenuti il 19 aprile del 2003 a Foggia nell'ambito di una guerra tra clan, agenti della squadra mobile della questura hanno arrestato, in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare, Francesco Sinesi, di 20 anni, figlio di Roberto, considerato uno dei capi storici della mafia foggiana, e Francesco Russo, di 29. A quest'ultimo il provvedimento è stato notificato in carcere essendo detenuto per altri reati.
Le indagini accertarono che l'omicidio e il tentativo di omicidio rientravano nei contrasti tra i due clan della malavita foggiana facenti capo l'uno alle famiglie Sinesi-Francavilla e l'altro a quelle degli Strisciuglio-Prencipe.

«Si tratta di arresti bis - ha dichiarato il dirigente della squadra mobile di Foggia, Antonio Caricato - perchè i due erano stati già arrestati un anno fa, ma il Tribunale del Riesame annullò l'ordinanza perchè le dichiarazioni di due pentiti (Antonio del Nobile e Antonio Catalano) che accusavano Russo e Sinesi dell'omicidio di De Luca, pur essendo state giudicate attendibili, non erano state riscontrate». Successivamente furono raccolte anche le dichiarazioni di Gerardina Caruso, convivente di Silvano Bruno, ucciso nei contrasti tra i due clan il 13 ottobre del 2003, secondo la quale furono proprio Russo (presunto autore materiale) e Sinesi a compiere l'omicidio e il tentativo di omicidio.
Le ordinanze sono state emesse dal gip del tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis su richiesta dal pm della Dda Alessandro Messina. Nell' eseguire le ordinanze, gli agenti hanno denunciato un sorvegliato speciale, di 36 anni, di Foggia, che era insieme con Francesco Sinesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione