Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 20:11

Tar contro Comune per rigassificatore

La sezione di Lecce del Tribunale amministrativo di Puglia ha respinto il ricorso che il Comune di Brindisi aveva presentato per bloccare alcuni lavori preliminari
LECCE - La sezione di Lecce del Tar Puglia ha respinto il ricorso che il Comune di Brindisi aveva presentato contro l'ordinanza della Capitaneria di porto riguardante i lavori di colmatura di un'area del porto preliminari alla realizzazione del contestato impianto del rigassificatore della Brindisi Lng (gruppo British gas).
Per i giudici amministrativi, «l'ordinanza del comandante della Capitaneria di porto ha l'unico effetto di vietare, durante tali lavori, se e quando diversamente autorizzati, il transito di imbarcazioni nella zona di mare interessata». Il Comune aveva chiesto l'annullamento dell'ordinanza che autorizza la società Fincosit ad eseguire in zona Capobianco del porto esterno di Brindisi, il versamento di pietrame necessario e di ogni altro atto preparatorio per la realizzazione di una banchina provvisoria di attracco dei natanti da utilizzare per i lavori di riempimento dello specchio acqueo.
Per i giudici del Tar, «le censure formulate nel ricorso sembrano attenere per lo più alla legittimità dei procedimenti amministrativi concernenti la realizzazione e l'esercizio dell' impianto di rigassificazione cui i lavori tendono, risultando non perfettamente pertinenti relativamente ad un atto che a quei procedimenti - estranei all'esame da svolgersi in questa sede - pur essendo funzionalmente collegato, è strutturalmente estraneo». I giudici hanno ritenuto quindi che il ricorso non è fornito dal prescritto «fumus boni juris» e, a prescindere da ogni questione sulla regolarità di quei procedimenti, «le pubbliche amministrazioni, che astrattamente dovrebbero intervenire a tutela di alcuni degli interessi invocati nel gravame, ad esempio quello di tipo archeologico, non hanno assunto alcuna propria iniziativa, neppure in sede giurisdizionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400