Lunedì 18 Giugno 2018 | 05:43

«Orgogliosa di non essere donna di mafia»

Parla Rosa di Fiore, 31 anni, pentita della mafia del Gargano. Ha amato due uomini di famiglie rivali, ne ha avuto 4 figli per i quali ora sogna una vita normale, lontano dai boss
BARI - «L'ho fatto per i miei quattro figli, sarò orgogliosa di non avere un figlio boss. Ora che non sono nessuno sono molto più orgogliosa di prima che ero qualcuno». Parla per la prima volta, ieri in esclusiva a Tv7 e oggi nell'intervista in onda sul Tg1 alle 13.30, Rosa di Fiore, 31 anni, pentita della mafia del Gargano. Ha amato due uomini di famiglie rivali in una faida sanguinaria, i Tarantino e i Ciavarella.
Prima è stata la moglie di Pietro Tarantino, pregiudicato, uno degli uomini più in vista di Sannicandro Garganico, con lui ha avuto tre figli. Poi, mentre il marito era in carcere per droga, è diventata l'amante di Matteo Ciavarella; anche con lui, boss condannato all' ergastolo il 13 ottobre scorso dalla corte d' assise di Foggia proprio grazie alle dichiarazioni di Rosa di Fiore, ha avuto un figlio.

E sulle dichiarazioni della pentita si fonda l'inchiesta della Procura di Bari: in due anni 140 arresti nel Gargano. «Coprivo un po' quello che facevano loro - racconta la Di Fiore - avevo ruoli importanti, accompagnavo Matteo sui luoghi di traffici e delitti, erano piccole cose che andavano fatte bene. Poi mi sono stancata di vedere che sul tavolo della mia cucina veniva pianificata qualsiasi cosa. Volevo andare in un mondo dove i Tarantino e Ciavarella non fossero davvero nessuno».
Rosa Di Fiore vive oggi con i suoi quattro figli in una località segreta, sotto protezione, come prevede il programma di protezione dei pentiti. «Mi piace vedere giocare i miei quattro figli insieme; 3 Tarantino e un Ciavarella che si vogliono bene, A Sannicandro Garganico non sarebbe mai accaduto, sarebbe stato uno scandalo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MEDIAGALLERY

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 
Le emozioni di Vasco:Il meglio del sold out al San Nicola di Bari

Le emozioni di Vasco: il meglio del sold out al San Nicola di Bari

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

La corsa notturna Vd
della «Gazzetta»
torna la Bari Night Run

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

Corri la sera con la «Gazzetta»: il 29 giugno c'è la Bari Night Run Video

 
Taranto, truppe schierate sul Mar Piccolo: ecco la Battaglia tra Normanni e Bizantini

Taranto, ecco sul Mar Piccolo la Battaglia tra Normanni e Bizantini

 
Bari, treni in ritardo fino a due ore: l'attesa dei passeggeri sui piazzali della stazione

Bari, treni in ritardo fino a due ore: l'attesa dei passeggeri sui piazzali della stazione

 
Ospedale San Paolo, l'acqua inonda il laboratorio analisi al piano interrato

Ospedale San Paolo, l'acqua inonda il laboratorio analisi Video

 
Foggia, si finge genitore e rapina dipendente di una scuola

Foggia, si finge genitore e rapina dipendente di una scuola Video

 
Bari, piogge e allagamenti, città in tilt: Palagiustizia sott'acqua, fan di Vasco in ostaggio

Bari, piogge e allagamenti, città in tilt: Palagiustizia sott'acqua, fan di Vasco in ostaggio

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Angelina Jolie si commuove tra le rovine di Mosul

Angelina Jolie si commuove tra le rovine di Mosul

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
"Sushi Day", cresce la voglia di Giappone in tavola

"Sushi Day", cresce la voglia di Giappone in tavola

 
Italia TV
Poverta' alimentare, nel 2017 2,7 mln gli italiani senza cibo

Poverta' alimentare, nel 2017 2,7 mln gli italiani senza cibo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 17 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 17 giugno 2018

 
Spettacolo TV
Tutte le strade portano al visto

Tutte le strade portano al visto

 
Calcio TV
Esordio con vittoria per la Croazia ai Mondiali

Esordio con vittoria per la Croazia ai Mondiali

 
Sport TV
Sara Errani: profonda ingiustizia

Sara Errani: profonda ingiustizia