Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:28

Bari - Solidarietà per bimbi rumeni

Il 22 e 23 dicembre e fino a Pasqua, saranno raccolti indumenti, giocattoli, materiale didattico e generi di prima necessità (non alimentari)
BARI - Il Laboratorio Urbano di Bari in collaborazione con la sezione della Romania della Fice (Federazione Internazionale delle Comunità Educative) ha promosso l'iniziativa «Solidarietà senza frontiere», una campagna in favore dei bambini più disagiati.
Nel darne notizia un comunicato di Laboratorio urbano ricorda che l'iniziativa è nata dopo il simposio internazionale «Violenza domestica - i maltrattamenti sui bambini nelle famiglie, nella società, nelle Istituzioni e nelle scuole» che si è tenuto a settembre ad Alba Julia (distretto della Transilvania in Romania) ed ha una doppia finalità. Si propone infatti sia di stimolare scuole, istituzioni, associazioni e singoli cittadini di Bari ad una raccolta in favore dei bimbi più bisognosi di Bucarest, sia, con il coordinamento della Fice, di stimolare scuole e istituzioni di Bucarest a raccogliere aiuti di prima necessità e giocattoli da destinare ai bimbi di Enziteto, il più degradato dei quartieri periferici di Bari.
La campagna di solidarietà, a cui hanno già aderito molti singoli cittadini e le associazioni Europa e AceT dei quartieri baresi Enziteto e Japigia, sarà articolata in due fasi: la prima si concluderà il 22 e 23 dicembre con un doppio concerto del compositore Antoni O'Breskey nell'Auditorium Vallisa, alla presenza di rappresentanti istituzionali di Bari e di Bucarest; la seconda proseguirà fino a Pasqua. Saranno raccolti indumenti, giocattoli, materiale didattico e generi di prima necessità (non alimentari).
Tra l'altro - ricorda la nota - è stata firmata una convenzione tra il Laboratorio Urbano, la Fice e due dei Municipi in cui è suddivisa Bucarest per la gestione ufficiale dell'iniziativa e il sindaco di Bari, Michele Emiliano, ha annunciato la propria adesione all'iniziativa e l'imminente firma della convenzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione