Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 22:16

Martina Franca - Trovato morto l'operaio disperso ieri nella rete fognaria

Il cadavere è stato recuperato dopo aver bucato il manto stradale per una profondità di 6 metri. L'uomo - 45 anni - lascia tre figli
MARTINA FRANCA (Taranto) - È stato recuperato il corpo dell'operaio disperso ieri pomeriggio in un tratto della rete fognaria di Martina Franca. Si chiamava Angelo Marotta, 45 anni, ed era padre di tre figli. Stava ultimando, per conto di una ditta appaltatrice, un intervento in una condotta ostruita quando per cause in corso d'accertamento, è stato travolto dai liquami, che lo hanno trascinato nella tubatura. Immediatamente sono cominciate le ricerche, ma solamente a notte fonda i Vigili del Fuoco, tramite una speciale sonda munita di telecamera, hanno localizzato il corpo, rimasto incastrato in una biforcazione della rete. Per estrarlo, stamani, è stata aperta una buca sulla strada profonda 6 metri per raggiungere lo snodo, e solo dopo le 9 i vigili del fuoco hanno raggiunto e recuperato il cadavere. Un'inchiesta è stata avviata dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, Antonella Montanaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione