Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:41

«Cari angeli di San Giuliano di Puglia...»

Nel 3° anniversario del crollo della scuola e nell'ambito del «Progetto Memoria», scolari pugliesi hanno scritto poesie e lettere dedicate alle giovani vittime del sisma
CAMPOBASSO - Disegni, poesie, lettere - un centinaio di elaborati in tutto - realizzati da alunni delle scuole elementari pugliesi ed indirizzati ai loro coetanei morti nel crollo della Scuola «Francesco Jovine» di San Giuliano di puglia il 31 ottobre 2002, saranno consegnati nelle mani dei genitori dell'associazione «Vittime della Scuola» dal promotore del «Progetto Memoria», Vito Cavalluzzi.
Il «Progetto Memoria», nato nel settembre 2003 e sostenuto dalle presidenze delle Regioni Puglia e Molise si propone, fra l'altro, una solidarietà istituzionale fra le due Regioni affinchè sorgano accordi e sinergie che possano consolidare un rapporto di amicizia interregionale già esistente. Il tema di fondo è il crollo della scuola «Jovine» con le sue conseguenze. Lo sviluppo del Progetto è articolato nel tempo, senza un luogo o una data precisa.
«Di anno in anno - afferma il suo ideatore - secondo necessità ed opportunità nel periodo che precede il 31 ottobre viene individuato un tema e sviluppato. Come riferimento di principio, oltre a temi della solidarietà, esiste un'attenzione particolare alla sicurezza nelle scuole ed ai disagi dei minori».
In questi tre anni, il «Progetto Memoria» ha condotto, tra l'altro, alla scoperta di una lapide commemorativa in una scuola di Bari e al conferimento di una medaglia d'oro al merito civile alla maestra morta con i suoi alunni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione