Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 00:29

Ilva «mannara», muore un altro operaio

Giovanni Satta, dipendente di una ditta appaltatrice, è morto nell'impianto siderurgico tarantino. Fim-Fiom-Uilm dichiarano sciopero. Vendola: ormai è uno stillicidio
TARANTO - Un operaio di 47 anni, di Savona, Giovanni Satta, dipendente di una ditta appaltatrice, è morto durante i lavori di demolizione del reparto agglomerato «1» nello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto. Mentre si demolivano le strutture del reparto, fermo da tempo e che non doveva essere ricostruito, l'operaio è stato travolto dal crollo di alcuni materiali. A fine settembre per la caduta di una putrella da un carro ponte un altro operaio era rimasto ucciso nell'ennesimo infortunio sul lavoro nello stabilimento.
E' da sottolineare che da alcuni giorni una società di consulenza inglese è al lavoro per monitorare le condizioni di sicurezza degli impianti su incarico del gruppo Riva che detiene la proprietà dello stabilimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione