Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 23:07

Lecce - Blitz contro la Scu

Nel mirino due clan, i Tornese di Monteroni e i Cerfeda, che, secondo gli investigatori gestirebbero anche il traffico di droga dall'Olanda alla Puglia
LECCE - Blitz contro la Sacra Corona Unita dei carabinieri del Ros di Lecce, che stanno eseguendo una raffica di ordinanze cautelari nei confronti di presunti affiliati. Le accuse vanno dall'associazione mafiosa, al traffico internazionale di stupefacenti, al tentato omicidio, all'estorsione, alla detenzione abusiva di armi. A emettere i 32 provvedimenti il gip del tribunale di Lecce, Antonio Del Coco, su richiesta del procuratore aggiunto della Dda, Cataldo Motta e del sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone.
Nel mirino due clan, i Tornese di Monteroni e i Cerfeda, che, secondo gli investigatori gestirebbero anche un grosso traffico di droga dall'Olanda alla Puglia.

Nel corso delle indagini i carabinieri avevano già effettuato diversi sequestri di droga e armi nel salentino e catturato anche due latitanti, Corrado Curachi e Andrea Leo, considerati uomini ai vertici del clan. Entrambi oggi sono stati raggiunti dal provvedimento cautelare.
Delle 32 ordinanze di custodia cautelare eseguite dai carabinieri del Ros, in collaborazione con uomini del Comando Provinciale, 6 sono state esguite nei confronti di persone già in carcere. A tutti viene contestata l'associazione di carattere mafioso (416 bis).Le altre accuse sono a vario titolo di traffico di droga, detenzione di armi, estorsioni. Tra gli arrestati anche due donne.
L'accusa di tentato omicidio riguarda due persone. Il blitz ha riguardato il clan Tornese, uno dei filoni della Sacra Corona Unita, e in primo luogo la cittadina di Monteroni, oltre a quelle di Porto Cesareo, Taurisano e Presicce. Le indagini sono iniziate nel 2003.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione