Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 00:37

Maltempo: quattro morti e due dispersi in Puglia

maltempo, ponte a Cassano spazzato dalla pioggiaROMA - Tre persone sono morte e altre due risultano disperse, dopo il crollo di un ponte a Cassano delle Murge, in Puglia, dovuto al maltempo. Sia i morti sia i dispersi erano a bordo di due autovetture, che stavano transitando sul ponte al momento del crollo, avvenuto nella notte.
A Bari un'altra auto è stata travolta dal fango lungo il canalone e portata sino al mare, provocando la morte di un giovane.
Il maltempo che sta imperversando in Puglia ha provocato anche un altro grave incidente, ad Acquaviva delle fonti: alcune carrozze di un treno sono uscite dai binati e si sono inclinate da un lato. E' successo questa mattina poco dopo le ore 6. Nell'incidente due persone hanno riportato fratture mentre altri sono feriti lievemente.
Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, che si trovava in Puglia per altri impegni, sta andando in prefettura a Bari per seguire di persona la gestione dei soccorsi.

NUBIFRAGIO NEL CATANESE; PROSEGUE RICERCA DISPERSO
Macchine capovolte a ridosso di muri, cancelli e tetti divelti, una casa realizzata vicino all'argine di un torrente letteralmente spazzata via. Si presenta così Calatabiano all'indomani del violento nufibragio che l'ha flagellata. Il sole illumina il paese sugli ingenti danni, mentre la gente guarda rassegnata e alcuni sono già al lavoro per il ripristino della normalità.
A mare e nella zona della foce dei torrenti Zammataro e Minissale continuano le ricerche del cacciatore di 46 anni che da ieri sera risulta disperso. L'uomo stava rientrando a casa assieme a un amico, un sottufficiale dei carabinieri, quando la loro vettura è stata travolta dallo straripamento del torrente, a circa 400 metri dal Mare Ionio. Sono scesi velocemente dall'auto e si sono aggrappati a due alberi: il militare è riuscito a vincere la furia di acqua e fango e ha trovato riparo tra i rami, il suo amico cacciatore no.
Sul posto sono intervenuti i volontari della Protezione civile, i vigili del fuoco, i carabinieri, la guardia di finanza e in mare sono uscite anche due motovedette della guardia costiera. Le ricerche sono ancora in corso.
La pioggia non ha risparmiato neppure Linguaglossa, paese le cui strade ieri erano trasformate in corsi d'acqua in piena, con due famiglie che per ore sono rimaste isolate per l'impossibilità di potere uscire da casa, e vetture trascinate dalla furia dell'acqua. Due persone sono state invece estratte dalla loro auto che era sommersa dall'acqua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione