Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 19:05

Igt per carne di bufala di Capitanata

Lo scopo delle certificazioni è tutelare il prodotto e i produttori e garantire al consumatore un'informazione affidabile in merito all'origine ed alla qualità
Igt per carne di bufala di Capitanata
FOGGIA - La carne di bufala della Capitanata otterrà il riconoscimento dell'indicazione geografica protetta. Quanto è stato deciso al ministero dell'agricoltura - è detto in una nota della Provincia - al quale hanno partecipato l'assessore provinciale all'Agricoltura, Antonio Angelillis, e il presidente dell'Associazione provinciale allevatori, Matteo Totaro.
«A breve - spiega Angelillis - sarà definito un disciplinare che permetterà di ottenere l'igp e la valorizzazione di un prodotto tipico della Capitanata».
Lo scopo delle certificazioni è di «tutelare il prodotto e i produttori dalle imitazioni, di garantire al consumatore un'informazione affidabile in merito all'origine ed alla qualità dei prodotti in questione». La carne di bufala è prodotta nelle zone umide di Capitanata e, in particolare, a Manfredonia, Foggia, Poggio Imperiale e Lesina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione