Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 13:15

«L'Italia deve riscoprire il Sud»

Lo sostiene il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, secondo il quale «occorre che si torni di nuovo a parlare della questione meridionale»
BARI - «Non c'è salvezza di nessuna porzione d'Italia se non c'è salvezza del Sud». Lo sostiene il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (Prc), secondo il quale «occorre che si torni di nuovo a parlare della questione meridionale».
«Se non torna la questione meridionale è difficile - secondo Vendola - riprendere l'Italia per i capelli e riportarla sulle strade dello sviluppo. Cioè è l'Italia intera che ha bisogno di ritmatizzare la questione meridionale». «Continuano - afferma Vendola - ad effettuarsi scelte politiche di fondo che non consentono al Sud d'Italia di poter puntare su se stesso, di avere risorse sufficienti per fare un salto di qualità di cui c'è bisogno».

«Negli ultimi 20 anni - ha aggiunto - l'agenda della politica è stata segnata dalla questione settentrionale che non è la stessa cosa della questione meridionale». «La questione meridionale - sostiene Vendola - è sempre stata un progetto ambizioso di unificazione della Nazione e anzi, persino di unità tra il Mediterraneo e l'Europa; la questione settentrionale è stato il tema della secessione, della fuga dai doveri di solidarietà e di coabitazione. E' stata un'idea della frattura, della rottura, delle piccole Patrie». «La questione meridionale - ha concluso Vendola - ha la possibilità di tornare soprattutto sulle gambe di grandi masse, che qui sperimentano una voglia straordinaria di libertà e di giustizia sociale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione