Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 06:24

Strage sulle strade italiane: fra i 16 morti della domenica, 7 sono pugliesi

Ancora un fine settimana di morte sulle strade e le autostrade italiane, con un bilancio, non ancora definitivo, di una trentina di morti e decine di feriti, la maggior parte dei quali giovani o giovanissimi. Solo nella giornata di oggi ci sono stati 16 morti, mentre ieri il conto si è fermato a sei.
La scorsa notte a San Vito dei Normanni, nel brindisino, tre ragazzi, tra i 15 e i 19 anni, sono morti quando l'auto su cui viaggiavano si è scontrata frontalmente con un'altra vettura sulla strada statale a due chilometri dall'ingresso del paese. I giovani avevano trascorso la serata a Brindisi e dopo aver accompagnato a San Vito un'amica stavano tornando a casa. Nell'urto, violentissimo, un ragazzo e una ragazza sono morti sul colpo mentre il terzo giovane è deceduto durante il trasferimento in ospedale. Il conducente dell'altra auto, un uomo di trent'anni è invece rimasto ferito. E sempre in Puglia sono morte altre due persone: si tratta di due giovani che viaggiavano in moto sulla strada statale che porta a Cerignola, in provincia di Foggia. La moto si è scontrata con un furgone e per i due ragazzi non c'è stato nulla da fare.
Giovanni Giannese, 64 anni, che era alla guida di una Mercedes, e la moglie Maria Caralla, 61, entrambi nati e residenti a Taranto, viaggiavano da Modena verso Bologna e hanno perso la vita nel primo pomeriggio.
Imboccando lo svincolo per il parcheggio Calvetro, l'auto ha urtato violentemente il guard rail, forse per una velocità eccessiva, e si è rovesciata. È intervenuta la Polstrada di Modena sud ma i coniugi erano entrambi morti sul colpo.

In moto un cinquantenne ha perso la vita in provincia di Pesaro, mentre saliva verso il passo di Bocca Trabaria. L'uomo si è scontrato con un'altra moto che procedeva in senso opposto.
Due incidenti con conseguenze gravi anche in Piemonte. Nel primo hanno perso la vita un padre e una bambina di sette anni: i due erano a bordo della loro auto, che è stata tamponata sull'autostrada A26 in un tratto in provincia di Vercelli. Illesa invece la moglie dell'uomo e l'altra figlia, così come il conducente del mezzo che li ha tamponati. Nel secondo incidente, uno scontro frontale avvenuto sulla provinciale tra Rivarolo e Courgne, in provincia di Torino, sono morte due persone, un ragazzo di 19 e un uomo di 31 anni. Quest'ultimo era in auto con la la fidanzata che, invece, è rimasta ferita.
E sempre un giovane, di 20 anni, è la vittima di un incidente tra due auto avvenuto la scorsa notte a Bologna. Il giovane era al volante di una Peugeot, su cui viaggiavano dei suoi amici, quando si è scontrato con un'altra auto proveniente nella direzione opposta. Nello scontro sono rimasti feriti in tre. Il ventenne, di origini calabresi, trasportato in ospedale in condizioni gravissime è morto poco dopo il ricovero.
Infine, un morto e sette feriti è il bilancio di un incidente avvenuto questa mattina all'alba nel padovano. Una Bmw, con tre cittadini stranieri a bordo, ha perso il controllo ed è finita contro un albero. L'auto si è cappottata ed ha investito in pieno una Fiat Uno su cui viaggiava una famiglia rumena. Contro la Bmw si è poi schiantata anche una Ford Fiesta, con due persone a bordo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400