Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:49

Taranto - Entro il 2006 l'isola dei delfini

Il progetto è pressochè unico nel mondo. Sarà realizzato un presidio medico veterinario costituito da strutture scientifiche e da impianti in mare
TARANTO - Entro un anno, vale a dire per gli inizi di novembre 2006, si concluderanno a Taranto i lavori per la realizzazione dell'Isola dei delfini e della fauna marina protetta, presidio medico-veterinario capace di assicurare la salvaguardia della fauna mediterranea (per la cui tutela esiste un'apposita normativa comunitaria, nazionale e regionale) costituita prevalentemente da cetacei, tartarughe marine, foche e otarie. Lo rende noto l'assessore alla Città Vecchia e ai Progetti Speciali, Angela Gentile.
Attualmente è in fase di ultimazione la riconfigurazione del profilo della banchina esistente nella rada di Mar Grande: sono state eseguite le prove di caratterizzazione geotecnica del terreno, attività propedeutica alla fase di realizzazione di strutture di fondazione del nuovo edificio per il Centro Veterinario, il cui inizio è programmato per i prossimi giorni.

L'Agenzia Regionale Protezione Ambiente sta inoltre completando l'attività di definizione dei rifiuti derivanti sia dalle operazioni di scavo che dalle movimentazioni di materia. Per il Polo di Torre Zozzoli, il Consiglio Comunale ha già approvato una variante al piano regolatore, che è ora al vaglio dell'Assessorato regionale all'Urbanistica. Si tratta di un'opera che rappresenta «un'opportunità straordinaria ed innovativa - afferma l'assessore - che, una volta realizzata, permetterà a Taranto di sviluppare economia e turismo culturale, concentrando su di sè l'attenzione nazionale ed internazionale e dando lustro alla regione e al territorio».

Il progetto è pressochè unico nel mondo. Ci sono solo due precedenti in Israele e in Florida. Si sviluppa su due aree: quella di Mar Grande vicino alla Città Vecchia, dove sarà realizzato il presidio medico veterinario costituito da strutture scientifiche (per le quali verranno utilizzati palazzi storici del Borgo antico ristrutturati) e da impianti a mare e l'area in località Torre Zozzoli, che ospiterà le strutture per la riabilitazione delle specie marine protette precedentemente trattate presso il polo della Città Vecchia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione