Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 01:10

Mingo tassinaro per il registra Panos Angeloupulos

Debutto cinematografico per Mingo De Pasquale nella commedia surreale «Un eroe a Roma» girata in parte in Puglia. Pugliesi anche i collaboratori ai dialoghi Tommy Dibari e Fabio Di Credico ed i costumisti Fabio De Fano e Nicola Lorusso
Mingo De Pasquale Tassinaro a Roma: è quasi un omaggio ad Alberto Sordi il ruolo interpretato da Mingo De Pasquale, lo storico inviato pugliese di Striscia la notizia, in "Un eroe a Roma", film del regista greco Panos Angeloupulos. La commedia, che potrebbe essere presentata a Berlino il prossimo anno, è ai suoi ultimi ciak.
Mingo è un simpaticissimo tassista romano di origini pugliesi che traghetta in giro per Roma, di notte, il protagonista del film, un ragazzo greco (interpretato da Giuseppe Sulfaro) che arriva in Italia per incontrare il suo idolo, Luciano Pavarotti, e non parla bene né l'italiano né l'inglese. In Italia si ritrova a dover scappare da una situazione all'altra. Viene "braccato" dalla polizia, da una famiglia mafiosa, incontra tassisti, camionisti, greci, italiani. Una comicità nuovissima per l'Italia, molto surreale. Il finale, naturalmente, è "a sorpresa".
Mingo si muove con disinvoltura tra tv (ha iniziato il nono anno di Striscia ed è il mattatore de "Il Graffio", trasmissione di punta di Telenorba), teatro e cabaret. Nel cinema, invece, è stato protagonista di numerosi cortometraggi (tra cui "Sali e Tabacchi", con Ettore Bassi, che sarà presentato a breve) e ha partecipato al progetto de "la Capagira", di Alessandro Piva. Il film di Angeloupulos (ai dialoghi collaborano due giovani autori pugliesi, Tommy Dibari e Fabio Di Credico), è il primo lungometraggio in cui ha una parte tutta sua. "E' stata una bellissima esperienza", commenta l'attore barese. "Cinema e teatro sono naturalmente i miei punti d'arrivo, anche se credo che Striscia non si libererà tanto facilmente di me. Scherzi a parte, questo è il mio lavoro e chiaramente spero di riuscire a ritagliarmi uno spazio importante. Mi piacerebbe anche vivere l'esperienza della fiction: ho già ricevuto qualche proposta, ma credo che rimanderò ancora il debutto".



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione