Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 13:51

Professione: protettore di prostitute

Vincenzo Catone, 57 anni di Melfi ogni giorno accompagnava le «sue ragazze» sul posto di lavoro, dal potentino a Foggia. Le donne lo pagavano 150 euro
FOGGIA - Accompagnava ogni pomeriggio le «sue» ragazze dal potentino a Foggia dove le faceva prostituire nella zona del Salice, nei pressi di via Bari. Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Foggia che ieri hanno arrestato Vincenzo Catone, 57 anni di Melfi con l'accusa di sfruttamento della prostituzione. L'uomo è stato sorpreso ieri pomeriggio, mentre a bordo della sua auto di grossa cilindrata, stava accompagnando tre cittadine ghanesi alla periferia di Foggia per farle prostituire. Alla vista della pattuglia del 112, due ragazze sono riuscite a fuggire tra i campi mentre l'uomo è un'altra ragazza di 25 anni, priva del permesso di soggiorno, sono stati bloccati.
Nel corso delle indagini i militari hanno scoperto che le ragazze pagavano giornalmente all'uomo 150 euro a testa, indipendentemente da quanto guadagnavano e dal numero degli incontri. Stando alle ricostruzione degli investigatori l'uomo, già noto alle forze dell'ordine anche per gli stessi reati e che si è difeso dicendo di essere solo un cliente, ogni pomeriggio giungeva dalla Basilicata con le ragazze che poi riaccompagnava al termine dell'attività.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione