Cerca

Lunedì 22 Gennaio 2018 | 23:27

Taranto - Conflitto a fuoco: salvi Cc

I banditi sono riusciti a fuggire nelle campagne, dopo aver tentato di investire un militare ed un lungo inseguimento al termine del quale hanno abbandonato l'auto
TARANTO - Un conflitto a fuoco, fortunatamente senza conseguenze, si è verificato a Taranto la notte scorsa intorno alle 2.30, tra i carabinieri, impegnati in posti di blocco e controlli a tappeto dopo la morte del loro collega fuori servizio durante una rapina a Monteiasi, e alcuni malviventi che non si sono fermati all'alt.
E' successo al quartiere Paolo VI. I banditi sono riusciti a fuggire nelle campagne, dopo aver tentato di investire un militare ed un lungo inseguimento al termine del quale hanno abbandonato l'automobile. Durante la fuga hanno esploso colpi d'arma da fuoco all'indirizzo dei carabinieri, non colpendoli. All'interno della vettura sono stati trovati proiettili per fucile e per pistola e tracce di sostanze stupefacenti sui quali sono in corso esami di laboratorio.

Per fortuna il carabiniere vittima del tentativo di investimento è riuscito a evitare l'automobile. All'inseguimento hanno partecipato numerosi equipaggi del Reparto Operativo e delle Compagnie di Massafra e Martina Franca, già impegnate insieme a personale della Questura, nei controlli. L'inseguimento è continuato a piedi ma i fuggiaschi, favoriti, dall'oscurità e coprendosi la fuga con ulteriori colpi d'arma da fuoco, sono riusciti per il momento a far perdere le proprie tracce.

La Compagnia di Taranto, proprio da oggi è comandata dal Capitano Giovanni Sozzo, che sostituisce il Tenente Colonnello Domenico Punzi. L'identificazione dei malviventi sarebbe a buon punto.
Intanto grande commozione nella cittadina di Monteiasi per la morte di Angelo Spagnulo morto nella tragica rapina di sabato. I genitori hanno deciso di donare alcuni organi del militare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400