Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:41

Rapinatore spara:giovane carabiniere moribondo

E' accaduto in una stazione di servizio a Monteiasi, nel tarantino. I tre criminali, armati con fucili e con i volti coperti, hanno fatto irruzione impadronendosi del denaro contenuto nella cassa, circa 150 €. Angelo Spagnulo, 25 anni, ha tentato di bloccarli ed è stato centrato alla testa da una gragnuola di pallini
MONTEIASI (TARANTO) - Un giovane carabiniere, Angelo Spagnulo, di 25 anni, è stato ferito gravemente alla testa con un colpo di fucile sparato da alcuni rapinatori che avevano fatto irruzione in una stazione di servizio a Monteiasi, lungo la strada provinciale per Montemesola. Il militare, che è ora ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto, era fuori servizio perchè convalescente, ed era andato a fare visita a due suoi cugini che gestiscono la stazione di servizio.
Secondo la ricostruzione dell'accaduto fatta dai carabinieri, tre rapinatori armati con fucili e con i volti coperti con passamontagna, hanno fatto irruzione nella stazione di servizio minacciando i presenti e impadronendosi del denaro contenuto nella cassa, circa 150 euro. Hanno poi cercato inutilmente l'incasso della fornitura di carburante che però era stato già portato via.
Mentre stava saltando al di là di un bancone, però, un rapinatore avrebbe visto muoversi Spagnulo e avrebbe sparato colpendo il militare alla testa con una gragnola di pallini. Mentre il carabiniere veniva soccorso dai cugini, i tre rapinatori si sono allontanati a piedi per poi raggiungere, probabilmente una vettura parcheggiata non lontano. Secondo quanto riferito dai presenti, durante la rapina uno solo dei rapinatori avrebbe parlato, usando un italiano corretto, senza accenti o inflessioni particolari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione