Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:56

Maltempo - Acqua e neve al Sud

Le zone più colpite sono a Napoli e nel foggiano. Sospesi i collegamenti con le Tremiti. Prima neve a Campitello Matese, sui litorali violenti nubifragi
ROMA - La nuova perturbazione annunciata ieri dagli esperti è puntualmente arrivata sul centro e soprattutto sul sud dell'Italia, portando temporali localmente molto intensi che hanno provocato anche oggi disagi, allagamenti e smottamenti. E in molti casi, come a Napoli e nel foggiano, si è trattato di zone già colpite dalla precedente ondata di maltempo che aveva fatto danni anche ingenti alle infrastrutture e alla rete stradale.
PIOGGIA E TEMPORALI ALMENO FINO A GIOVEDI' - Il sistema nuvoloso arrivato sull'Italia ha portato impulsi di aria fredda, sottolineano i meteorologi della Veglia Meteo del Dipartimento della Protezione Civile, e rimarrà sul nostro paese e in particolare sulle regioni meridionali almeno fino a giovedì. Anche per domani dunque sono previste piogge e temporali sull' Abruzzo, il Molise, la Campania, la Basilicata, la Puglia, la Calabria e la Sicilia. Fenomeni che potranno assumere forte intensità nella giornata di dopodomani. Attese anche mareggiate sulle coste più esposte. Un miglioramento deciso non si avrà prima di sabato anche se la Puglia e i versanti ionici di Calabria, Basilicata e Sicilia dovranno attendere ancora.
A NAPOLI ANCORA DISAGI, AN CHIEDE DIMISSIONI SINDACO - Strade allagate e decine di chiamate ai vigili del fuoco dopo il violento temporale che si è abbattuto sulla città in mattinata. Le situazioni più critiche si sono verificate nel quartiere Pianura, dove già sabato notte vi erano stati allagamenti, e al Vomero. Una situazione il cui responsabile è, secondo An, non è il maltempo ma l'amministrazione comunale. «Il sindaco Iervolino - dice il senatore Michele Florino - cerca in modo vano di velare le sue responsabilità e quelle dell'esecutivo cittadino: quanto si sta verificato in città a causa di pochi millimetri di acqua è da attribuirsi senza mezzi termini all'incapacità e all'improduttivà della giunta comunale. Il sindaco dovrebbe dimettersi».
CHIUSA A3 PER 8 ORE IN CALABRIA - Una frana ha provocato la chiusura per otto ore della carreggiata sud dell' autostrada Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Sant'Onofrio e Rosarno, nel territorio del comune di Francica. La A3 è stata chiusa verso mezzanotte e riaperta alle otto. Pioggia e temperature in ribasso hanno interessato tutto la regione.
NUOVI ALLAGAMENTI IN PUGLIA, ISOLATE LE TREMITI - Dopo i problemi dei giorni scorsi, nuovi allagamenti hanno interessato la provincia di Foggia. Le situazioni più difficili si sono registrate a Manfredonia, Lucera e Peschici. I collegamenti con le isole Tremiti, a causa delle pessime condizioni del mare e del vento forte, sono stati sospesi.
TRENO DERAGLIA IN ABRUZZO, NESSUN FERITO - Per uno smottamento provocato dalle abbondanti piogge, un treno regionale è deragliato in Abruzzo a pochi chilometri della stazione di Ortona (Chieti). A bordo c'erano 15 passeggeri e nessuno è rimasto ferito. Il transito sulla linea ferroviaria è rimasto bloccato fino alle 13 circa.
PRIMA NEVE IN MOLISE - L'ondata di maltempo ha portato sul Molise la prima neve a Campitello Matese (Isernia), mentre sul litorale si è abbattuto un violento nubifragio, che ha allagato strade e campagne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione