Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:13

Treno investe auto nel Salento, un morto

Il treno, composto motrice e vagone, era partito da Lecce ed era diretto a Gagliano del Capo). La vittima si chiamava Diego Palma ed aveva 22 anni
COPERTINO (Lecce) - Un operaio di 23 anni, Diego Palma, di Copertino (Lecce) è morto tra le lamiere della sua Fiat Uno, travolta da un treno delle Ferrovie Sud-Est al passaggio al livello nel centro abitato del paese, all'incrocio tra le vie Cosimo Mariano e Vittorio Emanuele. A quanto pare le sbarre, azionate automaticamente, non si sarebbero abbassate al passaggio di un treno locale composto da una motrice ed un vagone. Sul posto per le indagini sono impegnati i carabinieri della stazione copertinese e della Compagnia di Gallipoli.

Era sposato da due anni ed aveva una bambina in tenera età, Diego Palma, il 22enne di Copertino (Lecce),morto nel pomeriggio nel terribile incidente ferroviario verificatosi in paese, all'incrocio tra le vie Mariano e Vittorio Emanuele. Quando ha saputo della tragedia, la moglie Barbara Nestola, di 22 anni, è stata colta da malore e trasportata in ospedale. Sotto choc in ospedale anche il macchinista del treno, motrice più un vagone, Natale Russo, 49 anni, di Diso (Lecce). Sulla carrozza c'erano una quarantina di passeggeri, nessuno dei quali è rimato ferito, che in autobus hanno poi raggiunto le rispettive abitazioni. Il treno delle Ferrovie Sud Est era partito da Lecce e via Novoli doveva raggiungere Gagliano del Capo. A quanto è dato di sapere, a Copertino le sbarre del passaggio a livello non erano state abbassate, e la Fiat Uno di Palma è stata investita in pieno e tascinata per una 30ina di metri. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e ambulanze. Diego De Palma, che di recente lavorava in un negozio di prodotti per la casa e l'igiene, è morto sul colpo. Sul posto anche il sostituto procuratore di turno, Giovanni De Palma.
La linea ferroviaria è stata al momento interrotta.
Solo ieri, in un incidente analogo avvenuto alla periferia di Bari lungo la linea delle ferrovie dello Stato, era morto un altro uomo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione