Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 09:34

Ostuni - Premiati i ragazzi di "Marinando"

Terminato il 10° Festival promosso dal ministero delle Politiche agricole e forestali e animato da 500 studenti italiani, tunisini e maltesi • Ecco tutti i premi della Settimana Azzurra. Assegnate le Coppe del Presidente della Repubblica
OSTUNI - Gioia, grida festanti e abbracci tra coloro che sono stati premiati, un po' di delusione per gli altri, ma sempre una grande festa, quella di questa sera in Piazza Libertà ad Ostuni che è stata invasa da 500 ragazzi entusiasti e felici per aver partecipato ad una esperienza indimenticabile. Questo è l'ultimo spettacolo che il 10° Festival di Marinando ha voluto regalare alla "Città bianca", in occasione della cerimonia di premiazione svoltasi alla presenza del Direttore generale della pesca marittima e dell'Acquacoltura, Cosimo Megha, del sindaco di Ostuni e delle autorità locali.
Da lunedì scorso, centinaia di ragazzi con i loro insegnanti provenienti dalle scuole medie di tutta Italia, dalla Tunisia e da Malta si sono ritrovati a Ostuni per il 10° Festival di Marinando, momento conclusivo della campagna di sensibilizzazione dedicata al mare e le sue tradizioni, la pesca e l'alimentazione, promossa dal ministero delle Politiche agricole e forestali.
Per sette giorni gli studenti, provenienti da 9 regioni italiane e dai due Paesi del Mediterraneo, hanno potuto vivere, tutti insieme, un'esperienza irripetibile fatta di escursioni, prove e spettacoli teatrali, proiezioni, incontri tematici e, naturalmente, tanti momenti di divertimento.
Un laboratorio a cielo aperto che consente ai giovani di imparare a riflettere e a confrontarsi su tematiche importanti, quali il mare l'ambiente e la pesca, attraverso linguaggi diversi ed interattivi come il teatro e il video.
Il Festival di Marinando, con la sua decima edizione, ha confermato il proprio ruolo di esperienza di riferimento a livello nazionale - e da questo anno internazionale - non solo come palestra per giovani attori e registi ma anche e soprattutto come campagna di grande valore civico, che vede le Istituzioni centrali e locali insieme impegnate a lavorare con i giovani. Un impegno, dunque, valido per il presente ma soprattutto per il futuro della nostra società.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione