Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:43

Casarano - Arrestato grazie al satellite

Un giovane spacciatore riusciva sempre a farla franca, grazie ad una telecamera a raggi infrarossi, così per individuarlo i Cc hanno usato un rilevatore Gps
CASARANO (Le) - Lo hanno battuto sul suo stesso terreno, quello delle armi della tecnologia. Un giovane spacciatore di Casarano, in provincia di Lecce, M.C., 20 anni, incensurato, riusciva puntualmente a sfuggire ai controlli dei carabinieri grazie a una telecamera a raggi infrarossi a circuito chiuso, piazzata davanti a quella che era apparentemente l'unica strada di accesso alla sua abitazione di campagna.

Da tempo erano sulle sue tracce. Numerose sono state le segnalazioni al 112, anche anonime, che parlavano di questo giovane che riusciva sempre a farla franca grazie alla sua scaltrezza. Una furbizia definita «unica» nel giro della malavita.
Il sistema riusciva a spiare l'eventuale arrivo delle forze dell'ordine anche di notte e in assenza di luce, consentendo al giovane di mettersi al riparo dai controlli. Ieri pomeriggio i militari, utlizzando un comune servizio di navigazione satellitare, distribuito via Internet, capace di fornire mappe topografiche relativamente aggiornate ma molto dettagliate su alberi, muri, accessi secondari, sono riusciti a eludere i sistemi di controllo e a percorrere una stradina nascosta dietro gli ulivi.

I carabinieri della Compagnia di Casarano hanno fatto irruzione nella sua abitazione e lo hanno bloccato. Il giovane è stato arrestato per possesso di cinque grammi di eroina purissima e due dosi pronte per la vendita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione