Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 04:51

La Regione Puglia investe nel turismo

Siglato alla Fiera del Levante un protocollo d'intesa di cinque anni fra il presidente della giunta, Vendola, l'assessore Ostillio e gli operatori del settore
BARI - Un protocollo di intesa che definisce obiettivi, regole, strumenti e procedure per guidare l'azione della Regione Puglia nel settore del turismo nel quinquennio 2005-2010 è stato siglato oggi nel padiglione che l'ente regionale ha allestito nel quartiere della Fiera del Levante di Bari.
Il protocollo - il primo del genere in Italia dopo le elezioni di aprile scorso - è stato siglato dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, dall'assessore regionale al Turismo, Massimo Ostillio, e da una quarantina di soggetti pubblici, privati e associativi che operano nel settore del turismo a livello regionale e sono impegnati a vario titolo nelle scelte riguardanti il comparto.
«Si tratta - ha detto Vendola - di avviare una nuova fase di sviluppo che porti la Puglia a posizionarsi nel mercato nazionale e internazionale con le sue specificità qualitative e quantitative, in modo da realizzare un significativo incremento dei flussi turistici». L'assessore al Turismo ha invece rimarcato l'idea che viene inserita da oggi con la firma del protocollo e che è quella di «avviare una reale cultura dell'ascolto».
La Puglia nel 2004 ha avuto un giro d'affari generato dal turismo pari ad un miliardo e mezzo di euro ed è al nono posto tra le regioni italiane in termini di attrazione turistica. Ostillio si è anche detto abbastanza soddisfatto dei primi dati riguardanti la stagione turistica 2005, una stagione - ha comunque aggiunto - «che presenta una situazione a macchia di leopardo con il Gargano che è in ripresa e la provincia di Bari in calo».
Il protocollo d'intesa prevede, tra gli obiettivi da raggiungere, la definizione di un disegno di legge quadro per il settore, il trasferimento di competenze agli enti locali, la stesura di una "carta" dei servizi turistici, la riapertura delle procedure per la selezione dei direttori tecnici di agenzie di viaggio e tour operator, l'istituzione dell'osservatorio regionale di settore, la realizzazione di un piano strategico del sistema turistico pugliese.
Prevista anche l'attivazione del portale regionale dell'offerta turistica, la realizzazione di un "marchio di qualità" per i servizi offerti, una migliore formazione degli operatori del settore, la creazione di un calendario regionale dei principali eventi turistico-culturali e anche uno studio della possibile realizzazione di poli congressuali multifunzionali. Il protocollo - che è intitolato "Verso il 2010: ripartire insieme" - ha in programma anche una fase di ascolto periodica, in sede regionale, provinciale e sovracomunale, con tutti i soggetti pubblici e privati interessati. Sarà anche avviato un confronto permanente con il sistema bancario e sono in programma accordi con tour operator e imprenditori del settore, nazionali ed esteri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione