Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 11:32

Atr, legali baresi nominano perito

E' Arturo Radini, pilota, ex comandante dell'Alitalia. Si è occupato già di una inchiesta su un traffico illegale di pezzi di ricambio in campo aeronautico
BARI - Si è occupato già di una inchiesta per conto della Procura della Repubblica di Tempio Pausania, in Sardegna, su un traffico illegale di pezzi di ricambio in campo aeronautico, il consulente nominato dai legali baresi che difendono come parti offese uno dei sopravvissuti della tragedia dell'Atr 72 della Tunint Air, Gianfranco Basile, e la Uil Trasporti. Si tratta di Arturo Radini, pilota, ex comandante dell'Alitalia, che i due legali Davide Romano e Nicola Persico avevano già ascoltato a proposito della foto in cui si vedeva il velivolo, ancora integro in acqua subito dopo l'ammaraggio. «E' uno dei massimi esperti in campo aeronautico, abbiamo grande fiducia in lui» precisa l'avvocato Davide Romano. Radini parteciperà alle perizie disposte dalla Procura siciliana, previste sabato a Palermo, sui dati tecnici della scatola nera.
L'inchiesta dei magistrati sardi riguardava tre società di brookeraggio, in particolare la Panaviation, accusate di aver revisionato e commercializzato materiale aeronautico, in violazione delle norme dell'Autorità per l'Aviazione civile europea. Gli avvocati Romano e Persico precisano di «aver preso atto delle spiegazioni dell'Associazione Nazionale Sicurezza del Volo e dei successivi provvedimenti dell'Enac ma di non privilegiare alcuna ipotesi, come del resto sta facendo corretamente la Procura di Palermo. Aspettiamo i risultati delle perizie».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione