Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 10:53

Regione: settore vitivinicolo è strategico per la Puglia

La Conferenza dei capigruppo, all'indomani delle proteste dei giorni scorsi in Capitanata, ha votato all'unanimità il testo di un ordine del giorno in cui si ribadisce il carattere «preminente e strategico del settore l'economia regionale»
BARI - La Conferenza dei capigruppo alla Regione Puglia, presieduta dal presidente del Consiglio regionale prof. Pietro Pepe e convocata per analizzare la situazione del comparto vitivinicolo venutasi a creare in Capitanata dopo le proteste dei giorni scorsi, ha votato all'unanimità il testo di un ordine del giorno in cui si ribadisce il carattere « preminente e strategico del settore vitivinicolo per l'economia regionale, suscettibile di ulteriori sviluppi, soprattutto in termini occupazionali, la Conferenza dei Capigruppo apprezza l'esauriente relazione svolta dall'assessore regionale all'agricoltura relativa alla ricostruzione della protesta di Capitanata, condivide l'analisi delle motivazioni che l'hanno provocata e auspica il ricorso a ogni iniziativa idonea a prevenirne altre in futuro». «Come comunicato dall'Assessore all'Agricoltura, l'Unione Europea si accinge a concedere all'Italia il ricorso alla cosiddetta distillazione di crisi cui destinare 4 milioni di ettolitri della produzione vinicola dello scorso anno e che il 30% di tale quota si spera possa essere riservata alle cantine pugliesi - si legge ancora nella nota - e la Regione Puglia, per tramite dell'assessorato all'Agricoltura ha concluso il confronto con le categorie e gli enti per favorire l'immissione sui mercati nazionali ed internazionali, mediante la grande distribuzione, di una notevole quantità di uva da tavola pugliese, consentendo di prevenire eventuali emergenze che possano presentarsi nel settore specifico».
Nel documento si ribadisce «la centralità del settore vitivinicolo per l'economia regionale e lo sviluppo dell'agricoltura pugliese, riconoscendo i progressi qualitativi registrati in determinate produzioni in alcune aree della Puglia» Il documento quindi «impegna il Governo regionale ad accelerare la definizione delle linee di intervento del settore con l'approvazione del Piano Regionale di Sviluppo Agricolo, con l'auspicio che ciò spinga ad un notevole miglioramento della qualità delle produzioni; a mettere in atto tutti i procedimenti di verifica nei processi di trasformazione e controllo delle giacenze; sollecita il governo regionale ad intervenire presso il Ministero delle Politiche Agricole per chiedere adeguati provvedimenti a tutela della qualità del prodotto vitivinicolo salentino». In apertura dei lavori il presidente Pepe ha chiesto un minuto di raccoglimento per Giuseppe Rella, morto durante le proteste degli agricoltori foggiani, per le vittime dell'attentato a Baghdad e per quelle americane del tifone Katrina che ha colpito intere comunità. La prossima riunione della Conferenza dei presidenti è prevista per il 19 settembre. In quella sede Pepe ha annunciato che verrà stabilito il calendario delle sedute del Consiglio regionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione