Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 06:39

Bari - Fondi per invalidi: 7 arresti

Ordini di custodia - per peculato e falso - per 2 politici locali, 2 funzionari della Regione Puglia e 3 imprenditori, su ordine della Procura della Repubblica
BARI - Con l'accusa di essersi appropriati di circa 5 milioni di euro di fondi che lo Stato, attraverso la Regione Puglia, aveva destinato all'inserimento sul mercato del lavoro di persone affette da handicap, è stato spiccato l'ordine di arresto per sette persone - due politici locali, due funzionari regionali e tre imprenditori - su disposizione della magistratura barese.
I sette indagati sono accusati, a vario titolo, di aver preso parte, tra il 2002 e il 2003, ad un'associazione per delinquere finalizzata al peculato e al falso. Secondo la Procura di Bari, con il meccanismo delle false fatturazioni, hanno dirottato ed incassato fondi che lo Stato aveva destinato alla Regione (e questa ad alcune cooperative) per dare incentivi agli imprenditori che assumevano invalidi iscritti alle categorie protette.
I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari Vito Fanizzi, su richiesta del Procuratore aggiunto Marco Dinapoli e dei sostituti Roberto Rossi, Renato Nitti e Lorenzo Nicastro.
La Polizia ha finora notificato sei dei sette provvedimenti agli arresti domiciliari. Tra i destinatari delle misure cautelari, il consigliere della Provincia di Bari Luigi Santangelo (Udeur), tre imprenditori del Barese e due funzionari ex responsabili del settore cooperazione della Regione Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione