Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 20:51

Bari - Via la vicesindaco

Il sindaco Michele Emiliano ha preso la decisione in seguito ad alcune dichiarazioni che Marida Dentamaro avrebbe rilasciato alla stampa alcuni giorni fa
Michele Emiliano sindaco BariBARI - Il sindaco di Bari, Michele Emiliano, ha ritirato la delega al proprio vice, Marida Dentamaro (Udeur). La notizia che circola già da qualche giorno, non è stata smentita al Comune, anche se - è stato precisato - Emiliano non ha ancora formalmente messo nero su bianco il decreto di revoca.
La decisione sarebbe stata presa in seguito ad alcune dichiarazioni che Dentamaro, la quale ha anche la delega al decentramento e all'attuazione del programma, avrebbe rilasciato alla stampa alcuni giorni fa proprio su questi temi, sollevando critiche all'operato della giunta. Dichiarazioni che non sarebbero state gradite da parte del sindaco e di altri componenti della maggioranza di centrosinistra.
Fino a ieri sera si sarebbero susseguiti incontri tra Emiliano ed esponenti dell'Udeur e, secondo quanto si è appreso, il partito di Mastella avrebbe alla fine dato il via libera all'operazione, che dovrebbe essere formalizzata in queste ore.
A proposito della vicenda, Dentamaro ha commentato in una dichiarazione di aver appreso «dagli organi di informazione televisiva la notizia della revoca del suo mandato di vicesindaco da parte del sindaco di Bari, Michele Emiliano. Rispetto a questo «ritiene corretto e utile rimettere l'iniziativa politica nelle mani del suo partito, l'Udeur di Clemente Mastella, che a suo tempo la indicò come proprio rappresentante nella giunta Emiliano».
«Sono sempre stata - ha poi commentato - per una gestione politica e non emotiva o personale delle vicende. Ho sempre agito come esponente di partito, e a questa linea continuo a ispirarmi».

LA REVOCA DI EMILIANO
«La relazione tra sindaco e assessori, e a maggior ragione tra sindaco e vice sindaco - spiega in una nota Emiliano - è basata in primo luogo su un rapporto di fiducia. Le valutazioni e le dichiarazioni della senatrice Dentamaro in tema di decentramento, che hanno coinvolto l'operato dell'amministrazione, ledono quel rapporto fiduciario. Pertanto in data odierna ho provveduto, anche su richiesta della stessa senatrice Dentamaro e grazie alla disponibilità dell'UDEUR nelle persone del commissario provinciale, on. Massimo Ostillio, e del segretario regionale, on. Gino Pepe, a riassumere tutte le deleghe che le erano state affidate». «Certamente i componenti della giunta, insieme, consentono la realizzazione del programma dell'amministrazione, costruito con l'apporto fondamentale dei partiti - prosegue Emiliano - resta però prerogativa del sindaco la valutazione del permanere del rapporto fiduciario con ogni singolo assessore, nel rispetto degli equilibri politici garantiti dalla sovranità dei partiti.Il sindaco quindi non può consentire - conclude il sindaco Michele Emiliano - nè oggi nè in futuro, a nessun componente della Giunta, atteggiamenti contrastanti con il lavoro e l'indirizzo dell'intera amministrazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione