Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:50

Puglia - 12 comuni fanno «patto per l'uva»

«Il nostro obiettivo deve essere il riconoscimento dello stato di crisi di mercato con l'attivazione dei centri di raccolta e la previsione di un indennizzo»
CERIGNOLA (FOGGIA) - Sono 12 i Comuni, fra il basso Tavoliere e il nord barese, ad aver aderito sinora al «patto civico» a sostegno della vertenza aperta dai produttori di uva alle prese con una grave crisi di mercato.
I consigli comunali di Barletta, Canosa, Carapelle, Cerignola, Margherita di Savoia, Orta Nova, Ordona, San Ferdinando di Puglia, Stornara, Stornarella, Trinitapoli e Zapponeta si riuniranno in seduta congiunta il 25 agosto prossimo nel Municipio di Cerignola.
In quest'ultimo centro centinaia di produttori di uva da vino hanno da alcuni giorni occupato la centrale piazza Duomo; un presidio resterà fino a quando i viticoltori riusciranno ad ottenere il richiesto incontro con il ministro per le Politiche agricole e Forestali, Gianni Alemanno, per individuare un possibile percorso di uscita dalla crisi.
«Il nostro obiettivo - precisa il sindaco di Cerignola, Matteo Valentino - deve essere il riconoscimento dello stato di crisi di mercato con l'attivazione dei centri di raccolta del prodotto, la previsione di un indennizzo e il riconoscimento di sgravi fiscali e contributivi per i produttori. Ciò anche per una sorta di compensazione rispetto alla previsione, vantaggiosa per i trasformatori, della distillazione del mosto prodotto lo scorso anno e ancora contenuto nei silos delle cantine locali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione