Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 16:49

Vescovo di Baghdad a veglia di San Pio

L'Eucaristia è il tema della preghiera per il 37mo anniversario del «beato transito» di Padre Pio, il prossimo 22 settembre a San Giovanni Rotondo (Fg)
SAN GIOVANNI ROTONDO (FOGGIA)- Sarà l'Eucaristia il tema della Veglia di preghiera per la quarta festa liturgica e per il 37mo anniversario del «beato transito» di San Pio da Pietrelcina che si svolgerà il prossimo 22 settembre sul sagrato 'Giovanni Paolo II' della nuova chiesa di San Pio, a San Giovanni Rotondo. Alla cerimonia parteciperà anche il vescovo ausiliare di Baghdad, Shlemon Warduni.
«A un mese dalla conclusione dello Speciale anno dell'Eucaristia, profeticamente indetto dal compianto pontefice Giovanni Paolo II, abbiamo voluto sottolineare ancora una volta, come già abbiamo fatto in altre iniziative passate, la centralità di questo grande mistero nella vita di Padre Pio», ha spiegato fr.Nazario Vasciarelli, guardiano del locale Convento dei Frati Cappuccini e rettore delle chiese 'Santa Maria delle Graziè e 'San Pio da Pietrelcinà.
«In questo modo, in linea con il magistero della nostra Madre Chiesa - ha continuato - abbiamo voluto offrire alla comunità dei credenti il nostro santo Confratello come modello di spiritualità eucaristica, cercando di approfondire le sue riflessioni scritte sull'argomento e riscoprendo il suo esemplare rapporto di amore con Gesù espresso dinanzi alla sacra particola».

Anche quest'anno la lunga Veglia comincia alle ore 18,00 con la Liturgia di Accoglienza presieduta dallo stesso fr.Nazario. Seguirà la Celebrazione dei Vespri guidata da fr.Aldo Broccato, ministro provinciale dei Frati Cappuccini della Provincia Religiosa 'Sant'Angelo e Padre Piò. Alle ore 20,00 mons.Shlemon Warduni, vescovo titolare di Anbar dei Caldei e ausiliare della diocesi di Baghdad, porterà la croce lungo le 14 stazioni della Via Crucis e terrà il pensiero conclusivo, mentre le meditazioni di ogni sosta saranno scritte da Enzo Bianchi, priore della comunità di Bose.
Momento centrale della Veglia sarà l'Adorazione Eucaristica, presieduta da mons.Domenico Umberto D'ambrosio, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo e delegato della Santa Sede per il Santuario e le Opere di san Pio da Pietrelcina, a cui seguirà il Santo Rosario guidato da mons. Gianni Danzi, vescovo prelato di Loreto.
Alle ore 00,15 comincerà la Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da fr.John Corriveau, ministro generale dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini, al cui termine verrà letta la testimonianza di padre Pellegrino Funicelli che rievocherà il «beato transito» di Padre Pio.
L'intera Veglia sarà trasmessa in diretta via satellite in tutta Europa da Tele Radio Padre Pio che, attraverso il suo sito internet, diffonderà le celebrazioni in tutto il mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione