Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:16

Festa dell'uva a Grottaglie

«L'uva da tavola - ha spiegato l'Assessore all'Agricoltura, Ciro Alabrese - rappresenta una parte importante della nostra economia, per questo stiamo lavorando in modo serrato per la sua promozione»
TARANTO - Domenica prossima 21 agosto a partire dalle ore 20 nel quartiere delle ceramiche a Grottaglie si svolgerà la seconda edizione delle Festa dell'uva.
L'iniziativa è promossa dall'Assessorato all'Agricoltura dell'Amministrazione comunale che, per l'occasione, distribuirà, nelle tre postazioni, cinquanta quintali d'uva tipologia «Vittoria», acquistati dal Comune da aziende agricole locali. Le hostess addette alla distribuzione (personale della Pro Loco cittadina), doneranno ai bambini i cappellini-ricordo dell'iniziativa. Durante la passeggiata all'insegna delle due regine della città: uva e ceramica, il visitatore potrà assistere attraverso due maxischermi, a documentari informativi sul complesso mondo produttivo dell'uva, ma anche essere coinvolto nello spettacolo di canti, poesie, proverbi e scene della tradizione popolare grottagliese, messo in scena dal Piccolo Teatro Grottagliese.

«L'uva da tavola - ha spiegato l'Assessore all'Agricoltura, Ciro Alabrese - rappresenta una parte importante della nostra economia, per questo stiamo lavorando in modo serrato per la sua promozione. La Festa dell'Uva, s'incastona in un programma complessivo e mira, attraverso la sua celebrazione nel posto ideale della città, a promuovere e far conoscere ai numerosi visitatori di varia provenienza geografica le eccellenti qualità estetiche ed organolettiche delle uve da tavola prodotte nel nostro territorio. E, proprio il programma d'azione integrata è costituito da tappe che scandiscono il lavoro dell'Amministrazione nella promozione concreta del prodotto: dall'adesione al P.I.T. n. 8 «Sviluppo ed innovazione dell'economia agricola rurale attraverso l'integrazione e la diversificazione produttiva -Area Jonico-salentina», che ha comportato una quota di cofinanziamento a carico del Comune, pari ad 10.525 euro.

Alla partecipazione del progetto «L'uva da tavola nel sapore della Puglia», attuato dal Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura «Basile Caramia» di Locorotondo, nell'ambito del quale si sono svolti anche a Grottaglie una serie di importanti tavoli tecnici; allo svolgimento di seminari riguardanti la ottimizzazione della difesa fitosanitaria della vite da tavola, organizzati con la collaborazione del Dipartimento di Protezione delle Piante e Microbiologia Applicata dell'Università di Bari, dell'Osservatorio regionale delle Malattie delle Piante e del Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura «Basile Caramia» di Locorotondo».

«Inoltre, Grottaglie - ha concluso l'assessore - è l'unico partner della nostra provincia al Master Universitario di 1° livello in Produzioni viticole di qualità organizzato dalla Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi Bari, dall'Istituto di Virologia Vegetale CNR di Bari, dall'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, dal Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura «Basile Caramia» e dall'Istituto Tecnico Agrario di Locorotondo». Alla Festa dell'Uva Alla Festa dell'Uva, è prevista la presenza anche l'On. Enzo Lavarra, Vicepresidente della Commissione Agricola al Parlamento Europeo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione