Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 09:34

Mottola verso il Guinnes per la focaccia

Fervono i preparativi per realizzare la focaccia più grande del mondo (peserà oltre 28.000 chili) che verrà cotta sabato 6 agosto in un forno da 450 mq
MOTTOLA (TARANTO) - A Mottola fervono i preparativi per realizzare la focaccia più grande del mondo secondo quanto ricorda il Comune in una nota: domani notte verrà accesa una brace grande come un campo di calcetto, prima verifica per la funzionalità del forno "a binari" e per la temperatura di cottura, e saranno messi ad ardere 32 quintali di legna e 32 quintali di carbone.
Stamattina sono ripresi i lavori per il completamento del coperchio del maxi forno da 450 mq in cui sabato 6 agosto verrà cotta la focaccia da guinness. Ed è pronta l'enorme quantità di legna, circa 22 tonnellate, con la quale preparare la brace che consentirà la cottura dell'enorme focaccia mediterranea. Il megaforno ideato e progettato dal geometra mottolese Francesco Gentilesca ha i binari: indispensabili per spostare la maxi teglia contente una focaccia da oltre 28.000 chili dentro il forno. E' dal 22 luglio che i lavori sono in corso e, in piazza del Mercato a Mottola, è stata realizzata la base del forno in muratura per consentire di reggere il peso dell'enorme focaccia. La struttura sovrastante è in ferro ed è stata realizzata a mano da un artigiano locale. Lo stesso procedimento è stato usato per il maxi coperchio.
Nel frattempo stanno arrivando a Mottola gli ingredienti esclusivamente "Made in Italy" per la sfida al record fatta solo con prodotti tipici, sostenuta dal Comune di Mottola, dalla Provincia di Taranto, da UnionCamere di Puglia, dall(Ascom di Taranto, dall(Unaprol, dalla Camera di Commercio di Siracusa, dal Comune di Pachino, dal Consorzio di Tutela dell(Igp Pachino. Dai Molini Tandoi Pellegrino di Altamura e Martimucci di Corato arriveranno 2.000 kg di semola di grano duro certificato (e cioè pugliese ad iniziare dalla semina). Dalla Sicilia sono già in viaggio 400 kg di pomodori Pachino Igp lavati e pronti all'uso. E dalla sede della Moc Oliveti d'Italia di Andria (Bari) sono in arrivo 200 kg di pregiato olio extravergine di oliva dell(Unaprol).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione