Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:17

L'addio a Paola e Daniela - Il vescovo: «Terroristi Caini»

«Il terrorismo crea distruzione, strazio, colpisce la stima e gli affetti più cari. Caino vuole accreditarsi ancora con la sua filosofia che non riconosce alla vita umana alcun valore». Lo ha detto il vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli monsignor Domenico Caliandro nelle fasi iniziali dell'omelia durante il rito funebre per Daniela e Paola Bastianutti, le due sorelle uccise nell'attentato di Sharm el Sheikh
La morte di Paola e Daniela Bastianutti ha scosso l'intera comunità salentina. Sono state migliaia le persone che hanno voluto rendere omaggio alle salme delle due giovani sistemate da ieri pomeriggio nel municipio di Casarano. Oggi ai funerali svoltisi in piazza San Domenico c'erano i sindaci di oltre 20 comuni della provincia di Lecce a testimoniare la partecipazione dell'intero popolo salentino. I genitori delle ragazze, molto provati, hanno assistito alla celebrazione religiosa officiata dal vescovo di Nardò Gallipoli Domenico Caliandro. Il presule, durante l'omelia, ha fermamente condannato il terrorismo internazionale osservando come nessun Dio può volere la morte degli uomini, «se non Satana, - ha detto - che non è Dio ma nemico dell'umanità».
Paola e Daniela erano le due uniche figlie di Claudio Bastianutti, consigliere comunale di AN a Casarano, e Laura Pizzileo, impiegata presso la ASL Lecce 2 di Maglie. Paola, la più giovane delle sorelle, si era laureata circa un mese fa all'Università di bari in materie giuridiche con il massimo dei voti, mentre la sorella maggiore Daniela era laureanda in Fisica all'Università di Lecce. Il viaggio a Sharm El Sheikh era il premio per la laurea conseguita da Paola con il massimo dei voti. Tra le autorità presenti ai funerali c'erano il sottosegretari Alfredo Mantovano (Interno), Rosario Giorgio Costa (Difesa) e il presidente della regione Puglia Nichi Vendola. Dopo la serrata di ieri decisa dai commercianti di Casarano in segno di lutto, oggi la città ha osservato un giorno di lutto cittadino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione