Domenica 22 Luglio 2018 | 20:31

Amianto: 20 denunce a Brindisi

Sono imprenditori e avrebbero violato le norme sullo smaltimento di rifiuti contenenti la sostanza tossica, lasciandone nell'ambiente migliaia di metriquadri
BRINDISI - I Carabinieri della Compagnia di Brindisi hanno denunciato 20 imprenditori per violazione delle norme sull'utilizzo e lo smaltimento dell'amianto. Le persone denunciate, tutti titolari di aziende con sede a Brindisi e Mesagne, sono accusate di non aver smaltito a norma di legge le vecchie coperture in amianto ed eternit dei capannoni dei loro stabilimenti, lasciando nell'ambiente diverse migliaia di metriquadri di materiale altamente nocivo.
Il decreto legislativo n.257 del 1992,infatti, vieta l'uso di manufatti contenenti la sostanza tossica nelle costruzioni edili e sui luoghi di lavoro, proprio perchè altamente inquinante e nociva per l'ambiente. Le venti denunce nel brindisino si inseriscono in una più ampia operazione di monitoraggio che i carabinieri stanno eseguendo negli insediamenti produttivi della zona industriale del capoluogo pugliese e finalizzata a contrastare proprio i reati ambientali legati al cattivo utilizzo dell'amianto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS