Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 00:37

Gargano in festa tra «Pane e Olio»

Dal 21 luglio «Festambientesud», l'appuntamento organizzato da Legambiente. Viaggio nei saperi, sapori e tradizioni della cultura pugliese legata al Mediterraneo
provincia di Foggia, Monte Sant Sarà Monte Sant'Angelo sul Gargano ad ospitare dal 21 al 24 Luglio prossimo 'Festambientesud 2005', l'appuntamento di mezzestate organizzato da Legambiente con due obiettivi: divertire e far riflettere.Pane, Olio e Meridione, lo slogan della manifestazione racchiude un viaggio nei saperi, sapori, tradizioni e novità della cultura pugliese che si gemella con il Mediterraneo. Quattro giorni ricchi di dibattiti, stage, percorsi eno-gastronomici e spettacoli scandiscono la riflessione sui temi dell'ambiente,del territorio, dell'economia sostenibile e della convivenza integrate dei popoli del Mediterraneo. Un modo nuovo e antico, allo tempo stesso, per scoprire il Gargano.

L'organizzazione di FestambienteSud ha pensato a tutte le possibilità per venire incontro alle esigenze degli ospiti. Per quelli 'Fai da te' sul sito www.festambientesud.it sono disponibili il percorso, gli appuntamenti e l'elenco delle convenzioni alberghiere. Per i turisti previdenti, invece, la 'Compagnia dei Parchi' ha predisposto un pacchetto di sei giorni 'all inclusive' con la possibilità di inserimento diretto nel calendario degli stage: Tarantelle, Pizziche e Tammurriate; Tamburello; Chitarra battente; Equitazione; Degustazione degli oli vergini e dei vini. L'intero calendario degli appuntamenti è strutturato in modo tale da consentire la partecipazione a più eventi: gli orari sono scanditi e la full immersion è garantita.

«Monte S. Angelo ha il privilegio - spiega Franco Salcuni responsabile nazionale di Legambiente - di ospitare per la prima volta nel Meridione una festa che è il trampolino di lancio per rilanciare un'identità culturale e produttiva persa nell'industrialismo degli anni '60 e gli spettri della disoccupazione posteriore».

FestambienteSud è concepita come un viaggio nella cultura pugliese, centro di incontro tra le regioni del Sud, Abruzzo, Basilicata e Sicilia, ma davanzale sui Balcani. Uno scambio,una simbiosi e un momento per confrontarsi sul futuro.
La serata di presentazione di FestambienteSud, Giovedì 21 Luglio pennella i tratti dell'incontro: prima un dibattito su L'identità Mediterranea con ospiti d'eccezione, tra gli altri Kahled Fouad Allam, Sebastiano Venneri, Roberto della Seta e Marlja Maja Catovic, sindaco di Kotor (Montenegro) e ancora dal Montenegro il segretario generale di Podgoriza Zoran Ercef. E poi, la Sagra della Bruschetta pugliese gemellata con i prodotti tipici del Montenegro che con il Gargano si è dato appuntamento all'ombra dei ballatoi di Largo Tre Ottoni, che affacciano idealmente sul Montenegro. All'imbrunire la degustazione guidata del Menù della Transumanza accompagnato dal concerto di Enrico Capuano.

Venerdì 22 Luglio, subito dopo gli stage, si parla di «Pellegrini con le armi» ed Ecomafie che anticipano il viaggio nel mondo de «Le carni coi vini Lucani del Vulture». Le due montagne che si fronteggiano, Vulture e Gargano si incontrano a FestambienteSud anche nell'aperitivo a base di Pane ed Olio di Matera innaffiato con l'Aglianico del Vulture, mentre in una fusion di melodie, arrivano i Musicisti del Basso Lazio.
Sabato 23 Luglio, la farà da padrone Ulderico Pesce, con il suo spettacolo «Storie di Scorie» reduce dallo straordinario successo della scorsa stagione invernale. Si dibatte di «Nuovo Meridionalismo» con Onofrio Dispensa, il direttore del Tg3 PrimoPiano, mentre i panificatori di Altamura preparano il pre-dinner a base del famoso pane della Murgia, l'unico ad avere ottenuto il riconoscimento DOP, abbinato agli oli garganici indicati da APROL e Col diretti. Il tutto innaffiato dal vino sfuso' Nero di Troia'. La cena a base di Verdure con i vini pugliesi e pugliese parlano i Dj con lo spettacolo di Pizzica e Tarantella.
Domenica 24 Luglio, la giornata è ricchissima: ultima giornata di stage; teatro come terapia «Lodoletta e il Principe», una favola per tutti. Il dibattito su «Il governo locale e la sfida della qualità» con Ermete Realacci si confrontano Nichi Vendola, Franco Pasquali e Vito de Filippo. Si fa merenda con il pane e l'olio di Monte Sant'Angelo con il vino di Troia mentre si inaugura ufficialmente il 'Tarantella Fest' con il concerto de 'Li Ariarule', i cantori del Gargano. A cena, i Formaggi gustati con i vini pugliesi e campani,a suggello del legame tra queste terre. Infine, si chiude con il concerto de 'I Bisca'. Le ore sul Gargano non mancano di appuntamento con le arti domestiche: si potrà imparare l'arte dei dolci e dalla pasta fatta in casa, il ricamo e la tessitura. Gli artisti del legno, del cuoio e della pietra non aspettano altro che rivelare i loro segreti. Dalle mani esperte di Ottavio Pettinicchio nascerà un pagliaio a secco e giù fino alle statuette di alabastro e pietra garganica raffiguranti San Michele Arcangelo dei 'Sammecalere', per portare a casa lo spirito del Gargano, centro del Mediterraneo.

Info: www.festambientesud.it e Garganocomunica 0884/56.13.70

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione