Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 00:26

Accordo Gdo-Regione per le bontà pugliesi

Agli stati generali dell'agricoltura, l'assessore alle risorse agroalimentari, Enzo Russo, illustra le azioni di sostegno alle produzioni enogastronomiche
MONOPOLI (BARI) - «Presenteremo nei prossimi mesi lo schema di accordo con la Grande distribuzione organizzata (Gdo) predisposto dall'assessorato all'Agricoltura della Regione Puglia con l'ausilio del vicepresidente della giunta regionale, Sandro Frisullo»: lo ha detto l'assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, Enzo Russo, oggi a Monopoli nell'intervento per gli stati generali dell'agricoltura.
«Con questo schema - ha detto Russo - vogliamo che la grande distribuzione venda i nostri prodotti di qualità nei canali internazionali. Dalla Puglia all'estero le produzioni agricole pugliesi devono trovare spazio maggiore per poter superare le situazioni di crisi».
PRESIDENTE UNIONCAMERE: FAR SISTEMA CON TRASPORTI STATI GENERALI, SFRUTTARE LOGISTICA E OTTIMIZZARE PORTI
«La relazione è in gran parte condivisibile, ma bisognerà verificare la concretezze delle enunciazioni. Oggi l' agricoltura ha bisogno di fare sistema con il comparto dei trasporti». E' il commento del presidente dell'Unione delle camere di commercio di Puglia, Emanuele Papalia, sulla relazione tenuta dall' assessore regionale all' agricoltura, Vincenzo Russo, agli 'Stati generali dell'agricolturà in corso a Monopoli.
Per Papalia, «se le merci deperibili non avranno mezzi di trasporti efficienti non si andrà avanti». «La Spagna - aggiunge - si sta già attrezzando con una linea ferroviaria di 2500 km per arrivare al cuore dell' Europa». Secondo il presidente dell'Unioncamere, «i nostri treni merci devono viaggiare a 60-70 km all' ora e non agli attuali 18-20 se vogliamo ridurre il peso del trasporto su gomma. Occorre sfruttare la logistica, ottimizzare i porti pugliesi e del Sud mettendoli anche in concorrenza con i più importanti d'Europa per trasportare i prodotti delle nostre terre».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione