Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 10:03

Eritrei tentano la fuga da Cpt Bari

Soltanto due di loro sono riusciti a dileguarsi. Gli altri, una decina, sono stati bloccati dal personale di sorveglianza del centro di accoglienza
BARI - Una decina di immigrati, per lo più di nazionalità eritrea, hanno cercato la notte scorsa di allontanarsi dal centro di accoglienza di Bari Palese ma sono stati bloccati dal personale di sorveglianza. Solo due persone sono riuscite ad allontanarsi e hanno fatto perdere le proprie tracce.
Gli immigrati erano arrivati nei giorni scorsi sulle coste siciliane ed erano stati riuniti nel centro di Lampedusa. Di lì, successivamente, erano stati trasferiti nel centro di Palese in attesa delle procedure di identificazione e fotosegnalazione.
Il centro di Bari Palese non è un Cpt (centro di permanenza temporanea, ma una roulottopoli realizzata all'interno dell'aeroporto militare e utilizzata come centro di identificazione: attualmente sono ospitate 490 persone sbarcate nelle ultime settimane a Lampedusa. Nella notte tra il 2 e il 3 luglio scorso dal centro di Bari Palese si sono allontanati 91 immigrati clandestini, tutti uomini eritrei, fuggiti quasi certamente a gruppetti dopo aver scavalcato la recinzione che delimita l'aeroporto militare. Secondo le ipotesi fatte dalla polizia, gli immigrati sono fuggiti per evitare di essere identificati e fotosegnalati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400