Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 03:02

Incesto - «Se parli ammazzo mamma»

Secondo quanto riferito ai carabinieri, con questa minaccia un bracciante di 36 anni, di Palagiano (Taranto), avrebbe tentato di far tacere la sua figliola di 12 anni dopo averla costretta ad avere rapporti sessuali completi con lui. E' stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria
TARANTO - Un uomo di 36 anni, bracciante di Palagiano, in provincia di Taranto, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per violenza sessuale nei confronti della figlia maggiore di 12 anni. A denunciare la triste storia ai carabinieri la mamma 32enne, anche lei bracciante. Quest'ultima era costretta dagli impegni di lavoro ad uscire di casa molto presto, intorno alle 4. E così l'uomo avrebbe approfittato della sua assenza. La storia pare andasse avanti da alcuni mesi. Dapprima gli atteggiamenti sarebbero stati soltanto morbosi senza che vi fossero dei veri contatti, poi, con il passare del tempo, l'uomo sarebbe passato ad abusare in maniera sistematica e completa della ragazzina, minacciando di picchiarla in caso avesse rivelato tutto alla madre.
La bimba invece non avrebbe ubbidito e si sarebbe confidata con la donna che, superato lo schock iniziale, ha denunciato tutto ai carabinieri. Questi ultimi nei mesi scorsi erano già intervenuti in quella famiglia a seguito di alcune liti tra i coniugi ma poi la situazione era tornata apparentemente normale. Inoltre, pare che l'uomo, per impaurirla, dicesse alla figlia che avrebbe anche ucciso la madre se avesse rivelato a quest'ultima la torbida storia di violenze. La coppia ha altri due figli, un bambino e una bambina. Ieri sera l'uomo è stato bloccato mentre rincasava. Da ieri la famiglia è assistita da personale specializzato dei servizi sociali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione