Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:17

Edipower Brindisi, continua la protesta

I lavoratori hanno praticamente bloccato l'attività della centrale termoelettrica per protestare contro la cassa integrazione decisa per 120 dipendenti
BRINDISI - Prosegue per il secondo giorno consecutivo la protesta dei lavoratori della centrale termoelettrica Edipower di Brindisi la cui attività è praticamente bloccata. I lavoratori intendono così protestare contro la cassa integrazione che l' azienda ha deciso per 120 dipendenti a partire dal 4 luglio prossimo.
I lavoratori dal primo pomeriggio di ieri si sono organizzati con presidi nei pressi della centrale di Brindisi Nord ed hanno occupato anche il nastro trasportatore che serve ad alimentare la centrale di Cerano. I manifestanti bloccano anche l'entrata e l'uscita dei camion dalla centrale di Costa Morena.
L' azienda ritiene necessaria la cassa integrazione per i 120 lavoratori a seguito del blocco della produzione di energia elettrica per il sequestro del parco carbone avvenuto nell'ambito dell'inchiesta della magistratura sulla dispersione delle ceneri. La zona viene presidiata dalle forze dell'ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione