Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:55

Minacce via e-mail al presidente della Provincia di Lecce

Sarebbe stato inviato da un gruppo anarchico - secondo la Digos - un messaggio di minacce giunto ieri sulla posta elettronica di Giovanni Pellegrino (Ds), già presidente della Commissione parlamentare stragi
LECCE - Sarebbe stato inviato da un gruppo anarchico - secondo la Digos di Lecce - un messaggio di minacce giunto ieri sulla posta elettronica del presidente della Provincia di Lecce, Giovanni Pellegrino (Ds), ex presidente della Commissione parlamentare stragi.
Pellegrino, che ha subito informato dei fatti il prefetto e il questore di Lecce, tenta di minimizzare l'accaduto: «Con minacce di questo tipo - precisa - convivo da oltre dieci anni, per i ruoli istituzionali che ho rivestito. Quanto alle più recenti, trovo balzana l'idea di collegare recenti riforme legislative alla mia attività parlamentare svolta in altre legislature».
«L'esperienza maturata - prosegue il presidente della Provincia salentina - mi dice che attentati seri non vengono di regola preannunciati per non determinare nel target situazioni di allarme, che renderebbero l'esecuzione più complessa o addirittura impossibile. Per questo ho fatto conoscere per le vie brevi a prefetto e questore che ritengo un inutile spreco il rafforzamento di attività di vigilanza relative alla mia persona».
Le indagini sull'episodio sono coordinate dal pm della Dda di Lecce Giorgio Lino Bruno, lo stesso che qualche tempo fa si era occupato di un'inchiesta su una «cellula anarco-insurrezionalista» salentina, nell'ambito della quale furono arrestati cinque giovani, tre maschi e due donne, che sono tuttora in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione