Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 06:34

Accusati di omicidio presi a Brindisi

Si tratta di due fratelli kosovari, Arton e Armed Magjuni rispettivamente di 25 e 27 anni. In Germania sono accusati di essere due assassini
BRINDISI - Agenti di polizia hanno fermato stamattina nel porto di Brindisi due cittadini del Kosovo accusati di omicidio e di tentativo di omicidio nei confronti di due guardie giurate, reati che avrebbero commesso in Germania durante una rissa.
Si tratta di due fratelli, Arton e Armed Magjuni rispettivamente di 25 e 27 anni. Secondo gli investigatori, i due, utilizzando documenti falsificati di identità, stavano cercando di lasciare l' Europa dal porto di Brindisi e di tornare nel loro Paese. Entrambi sono stati rinchiusi nel carcere di Brindisi a disposizione della magistratura. Il loro fermo è stato eseguito in applicazione delle norme internazionali per la cattura dei ricercati, in attesa dell'estradizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400