Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:39

Da giugno ad agosto "Salento Negroamaro"

Alla quinta edizione della rassegna di culture migranti da giugno ad agosto a Lecce è prevista la partecipazione di Philip Glass, Ennio Morricone e Arnoldo Foà. In programma musica, teatro, cinema, arte, libri e vino
LECCE - Philip Glass, Ennio Morricone, Arnoldo Foà sono tra i protagonisti della quinta edizione di Salento Negroamaro, la rassegna delle culture migranti di musica, teatro, cinema, arte, libri e vino, promossa dalla Provincia di Lecce, che si svolgerà da giugno ad agosto.
Simbolo della quinta edizione della rassegna è la via Egnathia, l'antica strada romana costruita per unire Roma e Costantinopoli, le capitali dell'Impero romano d'Occidente e d'Oriente. Il progetto Egnathia, che coinvolgerà ricercatori e artisti per promuovere la diversità culturale dell'Europa, partirà dal Salento (dove si terranno dal 14 al 20 luglio numerosi incontri) e proseguirà come una vera e propria carovana lungo l'antica via Egnathia per raggiungere Istanbul, dove in settembre si terrà la Biennale d'arte contemporanea.
L'apertura del festival è prevista per domani con il concerto nelle cave di Cavallino degli Ska-p, un gruppo spagnolo formatosi nel '95. Gli appuntamenti musicali prevedono anche un concerto di Philip Glass (l'11 luglio a Lecce) e uno con il grande maestro Ennio Morricone (il primo luglio a Cavallino), oltre che con la musica tradizionale dell'arcipelago di Capo Verde con Rana, considerato un re della tradizione, e Mayra, giovane stella in ascesa.
La musica di qualità sarà protagonista anche di Sound Res (dal primo al 9 luglio a San Cesario), un festival nel festival, nel corso del quale si incontreranno nel Salento musicisti internazionali per dedicarsi alla ricerca sonora e collaborare alla creazione di musiche originali e nuove produzioni.
Oltre 50 artisti provenienti da tutto il mondo saranno, inoltre, protagonisti del festival dei musicisti e dei dj di strada dal 19 al 20 giugno nel centro storico di Lecce. Il 9 luglio spazio alla musica etnica con gli undici musicisti serbi della Boban Markovich Orchestra.
Negroamaro intende poi ricordare Vittorio Bodini e Carmelo Bene, 'due figli del Salento in rapporto con il mondò. Al primo saranno dedicati una mostra, un convegno e un recital che metteranno in relazione l'opera dello scrittore salentino con la Spagna, con Garcia Lorca e Rafael Alberti.
Bene sarà invece ricordato con la mostra 'La Voce e il fenomeno/Suoni e visioni dall'archiviò, che si concentra su un arco temporale compreso fra il 1962 - anno della prima versione dell'Amleto di Bene - e il 2000, anno della sua ultima rivisitazione del mito di Achille. A Carmelo Bene è anche dedicata una sezione del Premio Lo Straniero, alla cui cerimonia di premiazione - il 25 giugno a Tricase - parteciperà lo scrittore Stefano Benni.
Per il teatro, la Compagnia Koreja propone la rassegna Officium et Opificium con numerosi spettacoli dal 15 luglio al 6 agosto; fra questi, il 17 luglio a Felline Arnoldo Foà parteciperà a 'Como un ninò, poesie e canzoni da Jimenez a Garcia Lorca.
Per il cinema, tornano per il secondo anno consecutivo i documentari del Cinema del reale (22 e 23 luglio a Galatone), mentre il 5 luglio a Martano il regista capoverdiano Francisco Manso assisterà alla proiezione del suo film 'Il testamento del signor Napumocenò.
La Provincia di Lecce, infine, premierà il 10 agosto, nell'ambito della rassegna Calici di stelle, il miglior vino del Salento. Le selezioni dei migliori vini Doc e Igt si terranno l'8 e il 9 luglio, mentre l'8 luglio Vittorio Sgarbi parteciperà ad un convegno sul vino e l'arte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione