Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 17:23

Un museo in casa: denunciato foggiano

I carabinieri hanno trovato in casa di un insospettabile impiegato reperti archeologici risalenti al IV secolo avanti Cristo, del valore di circa 30mila euro
FOGGIA - Un impiegato di 64 anni di Foggia è stata denunciato dai carabinieri perchè nella sua abitazione sono stati trovati reperti archeologici risalenti al IV secolo avanti Cristo. Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione i militari hanno trovato 4 vasi di grosse dimensioni, 7 anfore e 3 ciotoli. Il materiale, del valore di circa 30mila euro, è stato sequestrato e consegnato alla Soprintendenza ai Beni Archeologici. Stando alle indagini dei carabinieri l'uomo aveva recuperato il materiale -non destinato alla vendita ma detenuto solo per passione personale - alcuni anni fa a Ordona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione