Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 13:07

Manfredonia - Ha rischiato il linciaggio

Il padre di Giusy, Carlo Potenza ha accoltellato il padre di una delle due donne che avrebbero indotto la ragazza a prostituirsi e la folla ha cercato di aggredirlo
MAFREDONIA (FOGGIA) - Ha rischiato di essere linciato da una piccola folla, ed è stato salvato dalla polizia, Carlo Potenza, poco dopo che ieri aveva accoltellato in un bar di Manfredonia Pasquale Mangini, padre di una delle due giovani donne accusate di aver indotto alla prostituzione la sua piccola Giusy.
La ricostruzione di quanto avvenuto ieri in quel bar è stata fatta dal dirigente del commissariato di Manfredonia, Antonio Lauriola, in una conferenza stampa.
Il padre della quindicenne, uccisa il 12 novembre scorso nelle campagne di Manfredonia, verso le 16.30 è nel bar dove è anche Mangini. Entrambi sorseggiano della birra. Poi Potenza va in bagno e quando ne esce, senza che i due si siano scambiati una parola, accoltella Mangini. Benchè ferito, questi cerca di scappare ma Potenza si getta al suo inseguimento fuori dal locale. Qui è bloccato da due suoi amici che lo disarmano e che, evidentemente per proteggerlo, gettano il coltello in mare. Per questo i due, Antonio Lorenzo Varrecchia, di 43 anni, e Biagio Piemontese, di 45, entrambi pescatori, saranno arrestati.

In quegli stessi minuti una piccola folla di persone, alcune delle quali amiche di Mangini, che abita nella zona, ha accerchiato Potenza cominciando a picchiarlo, ma è giunta una pattuglia delle Volanti che con difficoltà è riuscita a sottrarre il padre della piccola Giusy a quello che rischiava di diventare un massacro: la folla era inferocita tanto che un poliziotto della pattuglia è stato colpito con un cric alla spalla riportando ferite guaribili in dieci giorni. La scena è stata ripresa da una telecamera collocata su un vicino ufficio postale.
Il coltello usato per il ferimento è stato poi ritrovato in mare dai sommozzatori dei vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione