Cerca

Lunedì 22 Gennaio 2018 | 09:28

Crisi del salotto, appuntamento il 7 giugno

Per discutere dei problemi del polo del salotto di Puglia e Basilicata e trovare una via d'uscita è fissato un incontro tra le parti al Ministero delle Attività produttive
BARI - E' stato convocato per il 7 giugno, alle 11, un incontro al Ministero delle Attività produttive sulla crisi del settore del mobile imbottito in Puglia e Basilicata. Lo annuncia il senatore pugliese, Giuseppe Nocco. «L'incontro che ho più volte sollecitato al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Letta, ed al Ministro Scajola - dice - è stato convocato per il 7 giugno presso la sede del Ministero». Secondo Nocco ciò farà slittare il tavolo Borghini alla Presidenza del Consiglio convocato per il 31 maggio e da riaggiornare al 7 giugno per dare la possibilità, anche al Ministero di partecipare con interventi di ampio respiro.
«Mi è sembrato dispersivo dividere le tematiche dei lavoratori da quelle delle aziende - sottolinea -. Mi sono fatto promotore in qualità di senatore eletto nel distretto del salotto di questa iniziativa ed ho chiesto a Scajola e Letta che si unissero gli sforzi e si risolvesse il problema strutturale del distretto del Mobile imbottito, con interventi decisi a contenere il costo del lavoro, a favorire la formazione del personale e per contribuire a sviluppare il processo di internazionalizzazione delle imprese del distretto, anche favorendo le aggregazioni tra esse».
All'incontro parteciperanno, quindi, oltre a Borghini, anche l'ingegner Goti, direttore generale per lo sviluppo produttivo e la competitività del Ministero delle attività produttive, i vertici delle aziende coinvolte, i rappresentanti delle associazioni di categoria e dei lavoratori, per approntare misure urgenti per contrastare la crisi del mobile e dell'indotto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400