Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 15:08

Interventi di edilizia scolastica in provincia di Bari

La Provincia di Bari si attiva a favore dell'edilizia scolastica. Nuove soluzioni per il liceo «Majorana» di Putignano e due nuovi edifici a Minervino e Monopoli
BARI - La Provincia di Bari si attiva a favore dell'edilizia scolastica. Nuove soluzioni per il liceo «Majorana» di Putignano e due nuovi edifici a Minervino e Monopoli. Il liceo scientifico di Putignano «E. Majorana» per il prossimo anno scolastico 2005/2006 potrà contare sulla disponibilità di uno stabile che l'ammnistrazione Provinciale di Bari ha individuato per allocare una parte delle aule in soprannumero. Si tratta di un immobile a 100 metri dallo stesso liceo ed a 50 dalla stazione ferroviaria. Una sistemazione, pur sempre momentanea, che pare possa rispondere alle esigenze di alunni e docenti del prestigioso liceo. Questa, quindi, sarà la proposta che il Presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella, e l'assessore all'edilizia scolastica, Mario Lepore, proporanno al Preside, Pietro Gonnella, in relazione alle nuove esigenze, in termini di classi, alla luce delle numerose iscrizioni registrate, dal «Majorana», già all'inzio di questo anno scolastico. La decisione di fittare uno stabile - è stato spiegato dalla Provincia di Bari - non esclude la volontà e l'impegno, da parte di questa Amministrazione, di costruire la nuova scuola su un suolo di propietà della Provincia già da un anno. Purtroppo, però, l'obbligo di costruire edifici scolastici che aspettavano di essere terminati e per i quali scadevano i termini entro il 2006, non ha consentito di trovare, ulteriori, risorse finanziare necessarie per affrontare le spese di progettazione ed esecuzione a favore della nuovo istituto «Majorana». Quest'anno, infatti, - ha sottolineato Divella - la Provincia consegnerà due nuove scuole: a Monopoli l'istituto tecnico industriale «Aldo Moro» ed a Minervino il liceo scientifico «Fermi» per un impegno di spesa totale, per entrambe le costruzioni, di oltre 12 milioni di euro. «Ai quali - ha precisato il Presidente - bisogna aggiungere la messa a norma per la sicurezza che include, tra l'altro l'abbattimento delle barriere architettoniche per i portatori di handicap, a favore di oltre 40 istituti scolastici tra i Comuni della provincia barese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione