Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 18:41

Droga a Bari: arrestato figlio di boss

Il giovane è Francesco Capriati, 28 anni, figlio del capo clan di Bari vecchia Antonio. Insieme a lui altri venti fermati, tra cui sette donne «dirigenti»
Bari - Arresti per droga BARI - Un'organizzazione che controllava il traffico di stupefacenti a Bari vecchia, con addentellati nei vicini comuni di Modugno e di Noicattaro, è stata smantellata stamani dalla polizia, che ha arrestato 22 persone con le accuse di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e di detenzione di armi. Tra gli arrestati figura Francesco Capriati, di 28 anni, figlio del capo clan di Bari vecchia Antonio Capriati.
Secondo le indagini della squadra mobile della questura barese - coordinate dal dirigente, Luigi Liguori - era Francesco Capriati, detto Ceschetto, colui che teneva le fila dell'organizzazione.
Sette le donne arrestate, alcune in posizioni «dirigenziali» nel gruppo delinquenziale.
Gli arresti sono stati compiuti in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del tribunale di Bari Chiara Civitano su richiesta del pm Daniela Pentassuglia: sono scaturite da indagini avviate nel 2003 in una fase accesa della guerra di mafia che, nella contrapposizione tra il clan dei Capriati e quello degli Strisciuglio, ha attraversato con violenza la città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione