Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:28

Militari italiani e polacchi, tra armi e gol

Anche un torneo di calcio in Polonia per i militari italiani (molti i pugliesi) impegnati nell'esercitazione che si sta svolgendo in Polonia, presso il poligono di Drawko Pomorskie

KONOTOP - Anche un torneo di calcio per i militari italiani (molti i pugliesi) impegnati nell'esercitazione che si sta svolgendo in Polonia.
Sono passati sei giorni da quando è incominciata la full-immersion per i 1.200 militari inquadrati nella Divisione Acqui (così come le unità della Brigata corazzata Pinerolo, che in Italia ha sede a Bari), presso il poligono di Drawko Pomorskie.
Sei giorni, e sei notti, durante i quali le esercitazioni sono continuate ininterrottamente e con condizioni meteorologiche rese difficili da temperature basse e pioggia pressoché costante.
Il 31° Reggimento Carri con sede ad Altamura, il 21° Reggimento Artiglieria con sede a Foggia ed il 1° Reggimento Bersaglieri con sede a Cosenza hanno fortemente impressionato gli osservatori polacchi.
La grande professionalità ed il meticoloso addestramento ha consentito di ottenere risultati di esclusivo valore.
Anche il buio della notte non ha fermato l'esercitazioni anzi le condizioni estreme hanno messo in evidenza le dotazioni tecnologiche dei nostri mezzi e la preparazione dei Volontari nel saperli utilizzarli al meglio.
Ma dopo una lunga settimana di faticoso addestramento per i militari è arrivata anche l'ora dell'agonismo sportivo. Si è tenuto il 14 maggio un torneo di calcio organizzato dal Comando provinciale della Polizia di Drawko Pomorski e dal Comune di Zlocieniec a cui hanno partecipato formazioni della locale Polizia, Vigili Urbani, Vigili del Fuoco e Forze Armate Italiane.
Durante l'intervallo di un'ora gli allievi della scuola di Zlocieniec hanno presentato un programma artistico finalizzato a far conoscere la cultura Polacca.
Ogni partita ha avuto una durata di 15 minuti senza intervallo.
Otto le squadre in campo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione